Diritto del Lavoro

24-12-2018

Quali sono i limiti del contratto di collaborazione occasionale?

Quando stipulano un contratto di collaborazione occasionale il lavoratore, o meglio, il prestatore d’opera, si impegna a svolgere un’opera o un servizio, dietro corrispettivo, con lavoro prevalentemente proprio, senza quindi un vincolo di coordinazione o di subordinazione con il datore di lavoro cosiddetto committente o utilizzatore.

Diritto Civile

22-12-2018

Come comportarsi se un autovelox non è segnalato?

Le norme del codice della strada impongono il rispetto di determinati limiti di velocità, ma nel caso in cui un agente voglia effettuare il controllo elettronico della velocità, è necessario che l’autovelox venga preliminarmente segnalato.

Diritto Penale

21-12-2018

Legittima difesa: cosa cambia rispetto al passato?

Se tizio mi tirasse un pugno o Caio cercasse di entrare in casa per derubarmi, in che modo potrò legittimamente difendermi?

Attualitá

20-12-2018

Il reato di molestie: attenzione ai condomini

Secondo l’art. 660 c.p., il reato di molestia o disturbo alle persone si configura nel caso in cui una persona – che si tratti di luogo pubblico o semplicemente aperto al pubblico – rechi a qualcun altro disturbo tramite telefono, petulanza o qualsiasi altro mezzo; la pena per tale reato prevedere un’ammenda massima di 516 euro e l’arresto fino a 6 mesi. Il tutto è stato pensato come norma atta a tutelare la tranquillità pubblica come elemento fondante dell’ordine pubblico, anche considerando una eventuale reazione da parte della persona offesa.

Diritto del Lavoro

19-12-2018

Infortuni sul lavoro: casi, tempi e riconoscimento

È giustificato il risarcimento per un infortunio intervenuto sul lavoro o nel tragitto di andata e ritorno dal luogo di lavoro.

Diritto di Famiglia e Successioni

18-12-2018

Diritto di visita al figlio: cosa fare se il genitore affidatario si oppone

Il figlio minore a seguito della separazione o divorzio dei genitori, ha diritto alla frequentazione con entrambi, in quanto rispondente al suo sano sviluppo psico-fisico, salvo che il genitore assuma comportamenti dannosi per il minore stesso. In caso d’impedimento di uno dei genitori, l’altro può rivolgersi all'autorità giudiziaria, onde ottenere la cessazione del comportamento vessatorio.

Diritto Civile

17-12-2018

Infortunistica stradale: il danno da circolazione

L’infortunistica stradale è l’attività di assistenza legale nei confronti dell’infortunato, al fine di tutelare i suoi diritti a seguito di un sinistro stradale. Per infortunistica, quindi, si intende la disciplina che studia e affronta, sia da un punto di vista giuridico che economico, le cause di un sinistro e le conseguenze dello stesso, ai fini di una più ampia tutela del danneggiato e del proprio diritto ad ottenere un congruo risarcimento. Oggetto dell’infortunistica stradale sono tutti quei sinistri dai quali sorgono lievi o gravi danni a cose o persone.

Diritto di Famiglia e Successioni

14-12-2018

È possibile richiedere l’annullamento del matrimonio dopo il divorzio?

L’annullamento del matrimonio preclude la domanda di divorzio, mentre non avviene l’inverso.

Diritto Civile

14-12-2018

Come reagire al recupero crediti e quando contattare un avvocato

In un periodo di "vacche magre" come quello attuale, non sono certamente in crisi quei soggetti che, direttamente o indirettamente, "campano sulle disgrazie altrui". Come le agenzie di recupero crediti che, molte volte, non curandosi dei problemi altrui, diventano insistenti e utilizzano qualsiasi mezzo di “minaccia”, portando una persona a rivolgersi ad un avvocato competente per far cessare questa situazione.

Attualitá

13-12-2018

Corte europea e musica: l’utilizzo di sample viola il diritto d’autore?

Un caso riguardante il diritto d’autore in musica trova la sua configurazione nel parere dell’avvocato generale della Corte di giustizia europea Maciej Szpunar, il quale sostiene che l’utilizzo di campionamenti (o sample) in una composizione musicale senza il consenso di chi ha appunto composto il brano di partenza debba ritenersi una violazione del diritto.

Diritto di Famiglia e Successioni

12-12-2018

Disaccordo tra eredi in comunione ereditaria: cosa fare?

Dopo l’accettazione dell’eredità i successori, se si trovano in disaccordo sulla divisione dei beni del defunto, oltre a potersi recare dal giudice, possono rivolgersi al loro avvocato per avviare una procedura di mediazione o di negoziazione assistita.

Attualitá

11-12-2018

Cos’è e a chi spetta il reddito di cittadinanza?

Il reddito di cittadinanza, misura anti povertà inserita nel contratto di governo Movimento 5 Stelle-Lega Nord, esce dalla manovra finanziaria 2019. Il disegno di Legge di Bilancio, firmato lo scorso 31 ottobre, prevede soltanto lo stanziamento delle risorse economiche da destinare al reddito e alle pensioni di cittadinanza. Più precisamente: viene istituito un fondo da 9 miliardi di euro annui per il reddito e uno da 6,7 miliardi per le pensioni.

Diritto Civile

10-12-2018

Atti osceni in condominio: cosa si rischia?

Quello noto come atti osceni è un reato perseguibile a norma dell’art. 527 c.p., il quale deve essere commesso in un luogo pubblico, o aperto oppure comunque esposto al pubblico. La scalinata del condominio, permettendo il passaggio sia dei condomini sia di persone terze, che potrebbero andare a trovare il proprietario di un appartamento, è stata considerata luogo aperto al pubblico.

Attualitá

06-12-2018

Corte d’Appello di Milano: il “fondo affitti” è discriminatorio

Il “Fondo sostegno affitti” promosso dalla regione Lombardia è ufficialmente discriminatorio. Questa è la decisione presa dalla Corte d’Appello di Milano riesaminando la causa proposta da una cittadina salvadoregna, con il supporto di ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione) e APN (Avvocati per Niente). Finita anche sotto esame alla Corte Costituzionale per sospetta incostituzionalità nei requisiti stessi del fondo.

Attualitá

29-11-2018

Corte Ue e Appalti: giusto che solo chi partecipa possa impugnare gli atti

È giusta una normativa nazionale che impedisca di impugnare gli atti a chi non partecipa a una gara d’appalto? Secondo la Corte di giustizia europea sì, ma è anche vero, specifica, che il giudice nazionale deve comunque salvaguardare il diritto a una tutela giurisdizionale effettiva.