Stipulare un contratto assicurativo online presenta decisamente numerosi vantaggi. Vediamo nel dettaglio quali sono i pro di un'assicurazione online ma anche come evitare di essere truffati da finti siti assicurativi.

assicurazione online

1. Breve disamina sull’argomento

Italia il problema delle auto senza copertura assicurativa è ancora molto elevato: erano 3,9 milioni (l'8,7% del totale) nel 2014 e circa 5 milioni (il 13% del totale) nel 2017 con un aumento di 1 milione in soli tre anni. Perciò è importante sottolineare che per evitare truffe di qualsiasi tipo in merito alle assicurazioni è fondamentale prestare la massima attenzione ad ogni singolo aspetto.

Stipulare un contratto assicurativo non è certo una passeggiata ma dato che per le auto e le moto è obbligatorio farlo è sicuramente consigliabile cercare di sottoscrivere la migliore assicurazione possibile rispetto alle proprie esigenze.

Offline, purtroppo, questo non sempre è possibile in quanto spesso vengono presentate offerte uniformate che non sempre propongono tutto ciò di cui si ha bisogno e non è possibile neanche studiare e valutare con la massima diligenza quella più adatta, a meno che non si sia disposti a sacrificare del tempo per girare tra decine di compagnie assicurative e districarsi tra centinaia di offerte diverse.

Con le assicurazioni online, invece, questo è possibile: si ha, infatti, il massimo controllo sul proprio preventivo e si può scegliere comodamente quali opzioni includere e quali escludere, con pochi e semplici passaggi e, soprattutto, in totale trasparenza.

Con l’assicurazione online è possibile completare la sottoscrizione di un contratto assicurativo direttamente da casa propria in pochi minuti in maniera pratica ed efficiente, avendo la possibilità di confrontare decine di preventivi e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze senza dover girare inutilmente per diversi uffici al fine di ottenere una polizza su misura  evitando di rischiare brutte sorprese. 

In tal modo anche l’assistenza può essere ottenuta direttamente via web o tramite telefono.

Innanzitutto è bene precisare che stipulare un’assicurazione online, per quel che concerne la procedura, è semplice e sicuro. Una volta scelto il preventivo più idoneo, la polizza si acquista con un semplice click e, congiuntamente alla scelta, la compagnia assicurativa, a volte a fronte di conferma telefonica, invia il bollettino di pagamento del premio assicurativo. 

E’ fondamentale firmare ed inviare i documenti del contratto assicurativo alla sede legale della compagnia allegando, se richiesti, copia della carta di identità, attestato di rischio ed ovviamente il libretto del veicolo da assicurare

Alcune società consentono di inviare la documentazione tramite email a condizione che venga utilizzata solamente la posta elettronica certifica e che i vari documenti vengano validati con apposita firma digitale.

Per quanto riguarda i vantaggi c’è sicuramente da citare il risparmio economico dovuto ai minori costi di stipula, all’assenza di commissioni e di costi di gestione. Stipulare un’assicurazione in questo modo offre la possibilità di avere la massima libertà e controllo sulla propria polizza e scegliere le diverse opzioni da inserire.

2. Garanzie accessorie per l’acquisto di una polizza online

E’ consigliabile osservare attentamente le proposte delle varie compagnie di assicurazione in quanto alcune di esse tendono ad omaggiare i nuovi clienti che si affidano a loro da una vecchia data con uno sconto sulle garanzie accessorie o con servizio gratuito per l’intera durata del contratto: 

ad esempio la copertura furto ed incendio è una delle più richieste, oppure viene proposto la polizza cristalli, l’assistenza stradale o la celebre kasko tramite la quale si consente di ricevere un risarcimento del danno a prescindere dalla responsabilità. Grazie a questa particolare assicurazione dunque anche chi causa un danno al proprio veicolo può essere rimborsato. 

Se il cliente, in fase di compilazione contrattuale, dovesse avere bisogno di supporto potrà mettersi in contatto con la compagnia di assicurazione tramite molteplici canali. Alcune compagnie hanno a disposizione un servizio chat attivo con orari di ufficio con addetti in grado di consigliare modalità di firma del contratto stesso e di invio di tutta la documentazione necessaria ma anche di trovare pacchetti e offerte maggiormente convenienti. 

In alternativa è possibile utilizzare il numero verde o chiedere un appuntamento con uno degli incaricati presenti sul territorio di competenza per discutere sulle diverse proposte. Per quanto riguarda i criteri di pagamento ci sono i classici metodi per acquistare la polizza: carta di credito, carte prepagate oppure bonifico bancario.

3. Come evitare le truffe
 

Il modus operandi è sempre lo stesso: quotidianamente nascono nuovi siti di assicurazioni che promettono tariffe iper convenienti. La maggior parte delle volte il nome della compagnia ricorda quello di società più note allo scopo di far intendere alle vittime che ci sia un rapporto diretto con quel gruppo. Dopo aver ricevuto un preventivo dal prezzo, generalmente molto basso, i clienti decidono di effettuare il pagamento

A questo punto la finta compagnia emette un certificato assicurativo, ovviamente falso, con il risultato che la vittima ha perso i soldi e circola senza
un’assicurazione valida con il rischio di essere sanzionati.

La trappola, perciò, può scattare in qualsiasi momento ed è per questo che l’IVASS, l’istituto che esercita la vigilanza sul mercato assicurativo italiano allo scopo di garantirne la stabilità e tutelare il consumatore, ha chiesto la massima diffusione della notizia, proprio per evitare che nuovi clienti ignari acquistino false polizze. Ci sono diversi modi per capire se un sito di assicurazioni auto è autentico o una truffa. 

Ad esempio, se il pagamento viene effettuato su carte di credito o conti bancari, il nome del titolare del conto dev’essere quello della società iscritta al Rui, ovvero il registro unico degli intermediari che è stato istituito dal Codice delle Assicurazioni, in attuazione della Direttiva 2002/92/CE sull’intermediazione assicurativa e contiene i dati dei soggetti che svolgono l’attività di distribuzione assicurativa e riassicurativa sul territorio italiano, residenti o con sede legale in Italia. 

Anche il fatto che il numero del servizio clienti sia un cellulare e non un numero verde deve metterci in guardia. Per risolvere ogni dubbio si può sempre consultare il registro degli intermediari sul sito di IVASS o chiamare il numero verde dell’autorità: 800 486661

Sempre sul sito dell’IVASS. altresì è possibile consultare l'elenco delle compagnie, nazionali ed estere, autorizzate ad operare sul territorio italiano, ed è possibile anche prendere visione degli avvisi relativi a casi di contraffazione e dell'elenco dei siti che operano in maniera non conforme alla disciplina.

4. Verifica e controllo

A tutto ciò è necessario aggiungere che anche la gestione e l’operatività della distribuzione di questo tipo di contratti, sempre più diffusa negli ultimi anni, è sotto il controllo della stessa IVASS.

L’istituto ha emanato il Regolamento relativo alla promozione e collocamento a distanza dei contratti assicurativi, che indicava i doveri e responsabilità delle parti assicuratrici e i diritti dei contraenti. Le regole oggi vigenti sono invece contenute nel Regolamento n. 40, applicabile a partire dal 1 ottobre 2018. 

In particolare, le compagnie assicurative e i distributori assicurativi che operano a distanza, devono fornire ai clienti e potenziali contraenti una serie ben definita di informazioni, allo scopo di guidarli correttamente nella scelta del prodotto assicurativo più adeguato per loro e di affiancarli nel processo di sottoscrizione del contratto a distanza fornendo tutte i chiarimenti necessari allo scopo di far comprendere la natura professionale del loro intervento e consentire di capire con che tipo di realtà imprenditoriale si sta rapportando.

Un aspetto, quest'ultimo, ritenuto prioritario da parte dell’IVASS a seguito, come detto precedentemente, della diffusione di frodatori online che operano tramite siti web fingendosi, agli occhi dei potenziali contraenti, dei distributori professionali o comunque rappresentanti di una
compagnia di assicurazione. 

Ecco perché una buona pratica è quella di verificare sempre la presenza del distributore all’interno del Registro tenuto da IVASS, magari confrontando il numero di iscrizione riportato dal sito del presunto intermediario con il database dell'Istituto di Vigilanza.

Prossimamente il Registro sarà, peraltro, anche in grado di censire i diversi siti da cui i distributori operano e, quindi, ancora più semplice capire quali ritenere affidabili o meno. Di norma la procedura si articola nelle seguenti fasi:

 

  • la richiesta e successiva ricezione di un preventivo;
  • il ricevimento della documentazione precontrattuale e contrattuale;
  • il consenso da parte del cliente a procedere all’acquisto;
  • la firma elettronica del contratto o la ricezione della polizza.

 

Infine è bene ricordare che prima che il cliente sia vincolato all’acquisto di un determinato servizio assicurativo, l’impresa o il distributore devono fornire a quest’ultimo tutta la documentazione precontrattuale che gli consenta di decidere consapevolmente sull’opportunità dell’acquisto. Alpotenziale sottoscrittore devono essere sempre presentate:

 

  • i requisiti del servizio;
  • l’importo del premio;
  • le informazioni inerenti le modalità di scambio della documentazione.

 


In conclusione, reputiamo sia molto conveniente stipulare un’assicurazione online e, analizzando tutti questi aspetti, ci si potrà tutelare in maniera efficiente dalle truffe poiché stanno sempre aumentano le fabbriche di assicurazioni contraffatte nella nostra penisola, da chi falsifica tagliandi e documenti delle più famose compagnie, a chi vende polizze inesistenti sul web. 

Quindi bisogna prestare la massima cautela, i produttori di assicurazioni false sono sempre in agguato quindi essere vigili non è mai un eccesso di zelo e mette al riparo da truffe e brutte sorprese.

5. Fonti normative

Direttiva 2002/92/CE.

Michele Rabasco

Hai bisogno di un avvocato specializzato in diritto assicurativo? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati in questo campo. Tre di loro ti invieranno un preventivo, gratuitamente, e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.