Cos'è il concordato in continuità?

// Diritto Commerciale e Societario  

Scopriamo insieme come funziona questa particolare procedura.

Il concordato preventivo con continuità aziendale è regolato dagli articoli 186 bis e quinquies, quarto comma, della legge fallimentare. L'imprenditore in crisi può proporre ai creditori:

- la ristrutturazione dei debiti;

- la concessione delle attività oggetto di concordato a un assuntore;

- classificare i creditori in classi;

- prevedere che, in caso di pagamento non integrale dei creditori privilegiati, la loro soddisfazione non sia inferiore rispetto a quanto avrebbero ottenuto in caso di liquidazione.

Il tribunale del luogo ove l'impresa ha la sede principale decreta l'accesso alla procedura di concordato preventivo. In caso di cooperative o società di capitali l'approvazione è fatta dall'organo amministrativo e in caso di società di persone dalla maggioranza assoluta dei soci.

La domanda di concordato è composta da: una relazione aggiornata sull'impresa, lo stato delle attività e dell'elenco dei creditori (eventualmente anche di quelli prelatizi), l'elenco dei titolari di diritti sui beni del debitore, il valore dei beni, il piano della proposta. Tale domanda sarà affiancata da una relazione di un professionista nominato dal debitore.

Il tribunale, accertati i requisiti, dichiara aperta la procedura di concordato e lo fa tramite decreto.

In questa fase il debitore mantiene l'amministrazione dei beni e può compiere le attività di ordinaria amministrazione. Per gli atti di straordinaria amministrazione, invece, occorre l'autorizzazione del giudice.

Il debitore può liberarsi della stragrande maggioranza dei contratti attivi, può contrarre ulteriori finanziamenti con eventuali pegni o ipoteche a garanzia. Dal 2012 è possibile suddividere il periodo del ricorso da quello della presentazione del piano/ proposta. Il debitore può depositare il ricorso con la domanda di concordato insieme agli ultimi tre bilanci e all'elenco dei creditori; mentre proposta, piano e documentazione richiesta possono essere presentati entro un termine variabile da sessanta a centoventi giorni. Tale domanda consente di anticipare gli effetti del concordato.

Non esiste una definizione precisa di concordato con continuità aziendale, essendo presenti nella legge fallimentare soltanto i suoi elementi costitutivi. Ciò che è fondamentale sottolineare è il proseguimento dell'attività, sulla cui base è previsto il piano con la proposta di concordato preventivo. Le disposizioni del concordato preventivo in continuità incidono sull'indicazione di costi e ricavi attesi; moratoria annuale dei creditori con diritto di prelazione; possibile partecipazione a gare per l'assegnazione di contratti pubblici; possibile ottenimento dell'autorizzazione al pagamento dei creditori pregressi. Sembrerebbe che il concordato così individuato possa ricomprendere sia quello di ristrutturazione che quello con continuità diretta che, infine, quello con cessione (continuità indiretta: continuazione per mezzo di un soggetto distinto dal debitore). In ogni caso il piano deve prevedere una durata temporale limitata, quantificabile in 3-5 anni.

Se nel corso della procedura descritta l'esercizio dell'attività d'impresa cessa o risulta manifestamente dannoso per i creditori, si applicano le disposizioni riguardanti la revoca del concordato (sopraggiunta mancanza delle condizioni prescritte per l'ammissibilità del concordato).

In questo caso il tribunale si sostituisce alla volontà dei creditori.

A chi va presentata la domanda per l'accesso alla procedura di concordato? Quanto tempo può durare il piano di risanamento? Hai bisogno di un avvocato per un concordato in continuità? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati. Tre di loro ti invieranno un preventivo, gratuitamente, e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it
+ 02 40 03 11 36 team@avvocatoflash.it
Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis