Ti inviamo in poche ore preventivi di avvocati specializzati

Raccontaci il tuo caso

Ricevi tre preventivi gratuiti

Scegli l'avvocato per te

Hai bisogno di un Avvocato?

Descrivi il tuo caso

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

I vantaggi di AvvocatoFlash

+4.000 avvocati in tutta Italia

Solo avvocati qualificati

+12.000 persone assisite nel 2018

Come fare ricorso per il test di medicina?

Avverso il mancato superamento del test d’ingresso a Medicina è possibile proporre ricorso al TAR. In che modo? Quali sono i tempi? Quali i requisiti?

< Attualitá   # RicorsoMedicina   # TestAmmissioneMedicina  

 ricorso per il test di medicina approfondimento avvocatoflash

Hai bisogno di un avvocato amministrativista? Tramite il servizio di AvvocatoFlash, attivo in tutta Italia, potrai trovare un buon avvocato amministrativista in breve tempo.

1. Ricorso al Tar

Ogni anno, successivamente allo svolgimento dei test di ammissione alla facoltà di Medicina, migliaia di studenti ritengono che la loro mancata promozione sia dovuta a errori o irregolarità nella procedura d’esame.

E’ possibile per loro tutelarsi in qualche modo? Si, esiste la strada del ricorso al Tribunale amministrativo Regionale a cui competono questo tipo di sentenze, che ha la facoltà di annullare, modificare o revocare gli atti amministrativi.

2. Termini e modalità per la presentazione del ricorso

E’ noto che per qualsiasi tipologia di azione legale esistano dei termini perentori da rispettare a pena di decadenza, in questo caso si tratta di 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria nel caso di ricorso normale e, 120 giorni nel caso di ricorso straordinario. Il ricorso straordinario è l’opzione da seguire per coloro che non hanno presentato il ricorso ordinario, viene infatti presentato direttamente dinanzi al Consiglio di Stato.

Esistono inoltre tre modalità di ricorso:

  • Ricorso Collettivo Nazionale: Riguarda le irregolarità generali verificatesi durante lo svolgimento del test di ingresso e viene proposto dall’UDU l’Unione degli Universitari;
  • Ricorso Collettivo Locale: Quando più studenti si uniscono per segnalare le irregolarità relative al test di ingresso svoltosi in un determinato ateneo;
  • Ricorso individuale: Questa è l’alternativa sicuramente più dispendiosa, poiché prevede una procedura personale, e ha a oggetto le irregolarità di cui si è stati vittima singolarmente.

Un elemento importante da considerare e sicuramente utile al ricorrente, è anche la circostanza che lo studente abbia fatto mettere a verbale dalla Commissione le irregolarità riscontrate.

3. Motivi di presentazione del ricorso

Per fornire un supporto pratico a chi abbia necessità di servirsi di detto strumento riportiamo alcune delle motivazioni che possono essere poste a fondamento di un ricorso.

L’utilizzo di smartphone o smartwatch da parte di alcuni partecipanti nel corso della prova, la mancata sigillatura dei pacchi contenenti le schede anagrafiche e i questionari con le risposte. Un altro tipo di irregolarità potrebbe essere la presenza in aula, durante lo svolgimento delle prove, di persone non autorizzate. La presenza di domande errate, il sospetto di suggerimenti ad alcuni studenti da parte dei supervisori o ritardi nell’inizio delle prove.

In questo caso verrebbero violati i principi di imparzialità e trasparenza.

4. Procedura

Il procedimento davanti al Tar si articola poi in 2 fasi una cautelare e una di merito.

La prima prevede il deposito del ricorso e la richiesta della “sospensiva” ossia di un provvedimento del Tar che sospenda a tempo e non definitivamente l’efficacia degli atti impugnati. Quando la richiesta di sospensiva viene accolta lo studente può temporaneamente immatricolarsi nel corso di laurea in attesa della decisione definitiva.

Decisione definitiva che si avrà all’esito della seconda fase, cioè quella di merito in cui vengono depositati tutti gli atti e, il Tribunale esamina la causa pronunciandosi poi definitivamente sull’accoglimento o rigetto del ricorso presentato. Questo tipo di procedimento si svolge interamente in via documentale, in forma scritta, non sono previste audizioni delle parti o di testimoni.

Riassumendo dunque, in caso si ritenga di non aver superato il test di ammissione a medicina per delle irregolarità si deve procedere nel modo seguente:

Subito dopo l’uscita delle graduatorie deve prendersi contatto con un legale, spiegare chiaramente quali siano le irregolarità di cui si è stati vittima, indicare l’ateneo in cui si è sostenuto il test, valutare il tipo di ricorso da azionare.

Clara De Rosi

Hai bisogno di una consulenza da parte di un avvocato? Hai bisogno di un legale? Cerchi assistenza per un problema legale? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente, e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it

Hai bisogno di un Avvocato?

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis