Vediamo tutte le novità introdotte sulla pace fiscale.

pace fiscale novità

1.Pace Fiscale: cos'è e come funziona

Il decreto legge 119/2018 ha introdotto la possibilità per il contribuente di poter regolarizzare la situazione con l’Agenzia delle Entrate provvedendo a versare le imposte dovute evitando di corrispondere gli interessi e le sanzioni relative agli avvisi di accertamento, di rettifica, di liquidazione e agli atti di recupero delle imposte notificati al contribuente entro il 24 ottobre 2018 a condizione che detti atti non siano stati impugnati e non siano più impugnabili.

2.Come funziona il saldo e stralcio delle cartelle?

La legge di bilancio 2019 ha introdotto il saldo e stralcio delle cartelle emesse nei confronti di soggetti il cui ISEE non è superiore a 20.000 euro ovvero i contribuenti che si trovano in evidenti difficoltà economiche potranno sanare la propria posizione debitoria pagando in misura parziale le imposte maturate nel periodo tra il 2000 e il 2017 (compreso quelle imposte per le quali era stata richiesta la rateizzazione), applicando le tre aliquote che variano a seconda degli scaglioni di reddito:

  • fino ad € 8.500 di valore ISEE…. l’aliquota è pari al 16% delle imposte e interessi per ritardata iscrizione a ruolo;
  • tra € 8.501 ed € 12.500,00l’aliquota è pari al 20% delle imposte e interessi per ritardata iscrizione a ruolo;
  • tra € 12.501,00 ed € 20.000,00l’aliquota è pari 35% delle imposte e interessi per ritardata iscrizione a ruolo;

A questi importi si dovranno aggiungere le spese di notifica e le somme maturate a favore dell’Agenzia di Riscossione. Il saldo e stralcio sarà applicabile anche a quei contribuenti, i quali, indipendentemente dal valore del loro ISEE hanno attivato la procedura di liquidazione prevista dall’art 14 ter della Legge 3/2012.

L’importo delle imposte da versare sarà nella misura del 10% delle imposte e interessi per ritardata iscrizione a ruolo. La legge di bilancio 2019 ha previsto altresì lo stralcio totale delle cd mini cartelle di importo inferiore ai 1000 euro. Si tratta di un annullamento automatico relativo a cartelle emesse per tributi locali non pagati quali IMU, TASI, TARI o contravvenzioni del codice della strada.

3. Rottamazione Ter delle cartelle

Il contribuente che non potrà aderire al saldo e stralcio delle cartelle esattoriali potrà comunque usufruire della rottamazione ter delle cartelle esattoriali ovvero potrà presentare domanda all’Agenzia delle Entrate per poter pagare i propri debiti fiscali al netto di sanzioni e interessi di mora, anche in rate fino ad un massimo di 18 rate con il beneficio di riduzioni nel pagamento degli interessi sulla rateizzazione concessa.

4. Definizione agevolata delle liti tributarie

La pace fiscale ha introdotto la possibilità di poter chiudere tutte le liti fiscali ancora pendenti promosse contro l’Agenzia delle Entrate, in ogni stato e fase del giudizio, compreso la Cassazione, a condizione che il ricorso in primo grado sia stato notificato entro il 24 ottobre 2018 e al momento della domanda di agevolazione la lite sia ancora pendente e non ci sia una sentenza definitiva.

5. Riapertura termini rottamazione

Il termine per ottenere la rottamazione ter delle cartelle era stata fissata inizialmente al 30 aprile 2019; poi il Decreto Legge 34/2019 ha riaperto i termini per la proposizione al 31 luglio 2019 limitatamente ai debiti non ricompresi nelle dichiarazioni di adesione presentate entro io 30 aprile 2019.

6. Pace Fiscale 2020, nuova sanatoria in arrivo? 

Considerato gli esiti postivi che hanno avuto le casse dello Stato a seguito del decreto fiscale 119/2018 sembra che anche la prossima manovra finanziaria preveda una nuova possibile Pace Fiscale, aperta non solo ai contribuenti – persone fisiche- con entrate non superiori ai 20.000 euro annuali ma sembrerebbe che anche le imprese in difficoltà potrebbero usufruire della possibilità di un saldo e stralcio.

Si ventila inoltre per chi ha proposto contenzioso con il fisco la possibilità di avere uno sconto sulle cartelle impugnate, nel caso di rinuncia dell’azione. Attendiamo quindi la legge di bilancio 2020.

7. Fonti normative

Decreto fiscale 119/2018
Decreto Legge 34/2019
Legge 3/2012

Avv. Benedetta Taglioli Bertuzzi

 

Hai bisogno di un avvocato tributarista? Non sai a chi rivolgerTi per una consulenza? Sei un professionista e un Tuo cliente ti ha chiesto un parere sulla rottamazione delle cartelle esattoriali o sulla pace fiscale, il condono, la definizione agevolata nelle ipotesi di liti tributarie ma non sai cosa rispondergli? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro Ti invieranno un preventivo gratuitamente e sarai Tu a scegliere a chi affidare il Tuo caso.