Ti inviamo in poche ore preventivi di avvocati specializzati

Raccontaci il tuo caso

Ricevi tre preventivi gratuiti

Scegli l'avvocato per te

Hai bisogno di un Avvocato?

Descrivi il tuo caso

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

I vantaggi di AvvocatoFlash

+4.000 avvocati in tutta Italia

Solo avvocati qualificati

+12.000 persone assisite nel 2018

Quanto costa aprire una SRL in Italia?

Una SRL è una società a responsabilità limitata ed è una soluzione molto ricercata tra coloro che richiedono, come dice il termine stesso, una limitazione della responsabilità personale nonché una certa flessibilità riguardo al trasferimento delle partecipazioni sociali.

< Diritto Commerciale e Societario   # Srl  

costo srl in italia approfondimento di omar cecchelani collaboratore avvocatoflash

1. Cos'è una società a responsabilità limitata (SRL)

La SRL, abbreviazione di società a responsabilità limitata è la forma più semplice e utilizzata di società di capitali di cui fanno parte anche le società per azioni.

La principale differenza tra la SRL e la SPA è che nella prima, le quote di partecipazione non possono essere delle azioni a differenza che nella SPA.

La SRL è quindi una società di capitali con autonomia patrimoniale perfetta che ha come obiettivo l'esecuzione di un'attività economica sotto forma di impresa per il conseguimento di un utile da dividere tra i soci in proporzione al capitale sottoscritto.

La società a responsabilità limitata è un tipo di regime adatto alle attività medio piccole ma con buone prospettive di crescita è, soprattutto, per quelle attività che richiedono un piccolo investimento iniziale rappresentato dal capitale sociale, come ad esempio l'apertura di un negozio, oppure un'attività di autoriparazioni (meccanico, elettrauto, gommista, ecc.), o anche web agency o società di formazione del personale.

La SRL ha l'enorme vantaggio, rispetto alle società di persone, di separare in modo netto il patrimonio dei soci dal capitale della società. Gli averi personali del socio di una SRL, infatti, non verranno mai messi a rischio a causa dei debiti della società che dovrà, sempre, far fronte con il proprio capitale e le proprie risorse economiche alle richieste economiche derivanti dalle obbligazioni sottoscritte.

I soci non hanno l'obbligo di pagare i debiti della SRL personalmente né tantomeno a prestare soldi alla società.

Gli eventuali creditori potranno rivalersi soltanto sul patrimonio della società e, in caso di insolvenza, chiederne il fallimento. La società infatti può fallire ma con lei non falliranno anche i soci o il socio unico nel caso di SRL unipersonale.

L'amministrazione della società può essere affidata ad un solo soggetto (amministratore unico) o a più soggetti anche non soci (consiglio di amministrazione), ma, ovviamente anche tutti i soci hanno la possibilità di essere nominati amministratori e firmare in modo congiunto o disgiunto obbligazioni per impegnare la società.

Le decisioni più significative, ovvero quelle che comportano le modifiche delle regole di funzionamento, dello Statuto o aumenti di capitale e altre operazioni importanti per l'azienda vengono prese dai soci in funzione della loro quota societaria.

Una SRL deve necessariamente tenere le scritture contabili e vi è l'obbligo per gli amministratori di redigere il bilancio contabile e presentarlo all'assemblea per l'approvazione. Una volta approvato il bilancio, dovrà essere depositato presso la Camera di Commercio dove la società ha sede e diventerà di pubblica consultazione.

2. Perché scegliere una SRL

Quando si decide di avviare una nuova impresa, il primo dubbio che attanaglia i futuri imprenditori riguarda la forma giuridica per la quale optare. Scelta che viene influenzata necessariamente da svariati fattori e previsioni sul futuro dell'attività, quali:

  • responsabilità patrimoniale;
  • volumi d'affari;
  • prospettive di crescita;
  • compagine societaria;
  • parere del commercialista.

Normalmente è proprio il commercialista che fa propendere i novelli imprenditori verso la costituzione di società di persone, molto più semplici da gestire e allettanti per il cliente, visti i loro minori adempimenti contabili e, soprattutto, per i minori costi di costituzione e di gestione, compreso proprio quello del consulente stesso.

Soprattutto per imprenditori che hanno voglia di crescere e di costruire qualcosa di concreto, la SRL è la soluzione più indicata, anche perché alla lunga, a fronte di impegno e adempimenti maggiori, consente anche di pagare meno tasse.

Anche le spese di costituzione possono in qualche modo influenzare la scelta:

  • aprire una ditta individuale costa indicativamente 350 €;
  • aprire una società di persone costa indicativamente 2.000 €;
  • aprire una SRL ordinaria costa indicativamente 2.500 €;
  • aprire una SRL semplificata costa indicativamente 500 €.

A questo dobbiamo aggiungere che il nostro ordinamento prevede il versamento di un capitale sociale minimo obbligatorio, per alcune forme giuridiche, da depositare al momento della costituzione:

  • ditta individuale non prevede il versamento di un capitale sociale;
  • società di persone non prevede il versamento di un capitale sociale minimo;
  • SRL prevede il versamento di un capitale sociale minimo di 10.000 €;
  • SRLS prevede il versamento di un capitale sociale minimo di 1 €.

3. Regime contabile e fiscale delle SRL

La SRL deve obbligatoriamente essere sottoposta al regime contabile ordinario; questo comporta il fatto che siano previsti maggiori adempimenti rispetto a una ditta individuale o alle società di persone e di conseguenza anche i costi di gestione, come vedremo saranno più alti.

Obbligo anche di redazione e deposito presso la Camera di Commercio della provincia di appartenenza dell'impresa del bilancio cee, ovvero il documento in cui verranno esposti gli utili o le perdite d'esercizio e il patrimonio dell'impresa.

Gli utili vengono tassati per competenza quindi indipendentemente dall'effettivo incasso dei proventi fatturati e possono essere distribuiti soltanto dopo l'approvazione del bilancio (aprile di ogni anno), da parte dell'assemblea dei soci.

Una SRL è soggetta alle seguenti imposte sui redditi:

  • IRES al 24% sull'utile di esercizio;
  • IRAP al 3,9% sull'utile di esercizio.

I soci a loro volta, pagheranno sui dividendi percepiti:

  • soci a partecipazione non qualificata (con quota di capitale sociale inferiore al 25%), un'imposta sostitutiva del 26%;
  • soci a partecipazione qualificata (con quota di capitale sociale superiori al 25%), IRPEF sul 58,14% di quanto percepito che andrà a sommarsi con gli altri redditi percepiti dal socio.

I soci operativi pagheranno inoltre l'INPS al 23,5% sulla quota di utile dell'impresa.

4. Costituzione di una società a responsabilità limitata

La costituzione di una SRL deve avvenire tramite atto pubblico da stipularsi da un notaio che avrà l'onere di registrare l'atto ed iscrivere la nuova società al Registro delle Imprese del territorio di competenza.

Sarò proprio a cura del notaio la stipula dello Statuto sociale a seconda di quelle che saranno le richieste e le esigenze dei soci.

Alla sua costituzione, la SRL dovrà anche avere una sua partita IVA che verrà rilasciata al momento dell'iscrizione nel Registro Imprese.

Sarà infine necessario effettuare l'iscrizione all’INPS e all’INAIL.

Per la costituzione di una SRL sono necessari da un paio di giorni ad una settimana al massimo a seconda della celerità di notaio e commercialista.

5. Costi di costituzione di una SRL Ordinaria e di una SRL semplificata

È fondamentale capire a cosa si va incontro, da un punto di vista dell'esborso finanziario, nel momento in cui si dovesse decidere di aprire una SRL.

Iniziamo con il distinguere una SRL Ordinaria e SRL Semplificata (SRLS), nuova opportunità offerta agli imprenditori per mettere in piedi una società di capitali senza spendere 1 euro di notaio, né imposte di bollo e diritti di segreteria rispetto alla costituzione di una SRL ordinaria.

La SRLS ha però alcune limitazioni, come ad esempio un atto costitutivo standard e non personalizzabile previsto dal Ministero dell'economia e delle finanze. Un capitale sociale che non può superare i 9.999 euro, quindi piuttosto esiguo che mette i soci in difficoltà qualora ci fosse l'esigenza di chiedere un prestito o aprire delle linee di credito e il divieto di inserire altre persone giuridiche nell'assetto societario.

Omar Cecchelani, pagare meno tasse


AvvocatoFlash.it
+ 02 40 03 11 36 team@avvocatoflash.it

Hai bisogno di un Avvocato?

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis