Ti inviamo in poche ore preventivi di avvocati specializzati

Raccontaci il tuo caso

Ricevi tre preventivi gratuiti

Scegli l'avvocato per te

Hai bisogno di un Avvocato?

Descrivi il tuo caso

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

I vantaggi di AvvocatoFlash

+4.000 avvocati in tutta Italia

Solo avvocati qualificati

+12.000 persone assisite nel 2018

Sinistro stradale: come ottenere il risarcimento danni contro ignoti

A volte capita di ritrovarci dei danni alle nostre cose o alla nostra persona e non sapere a chi addossare la colpa. In questi casi è possibile ottenere il risarcimento danni contro ignoti, ma solo quando ricorrono determinati presupposti. Vediamo quali.

< Diritto Civile   # RisarcimentoDanni  

sinistro stradale come ottenere il risarcimento danni contro ignoti avvocatoflash

1. Sinistro stradale

Quando il danno è causato da un sinistro stradale è possibile ottenere il risarcimento anche se non si conoscono le generalità del conducente del veicolo che ha causato il danno perché, ad esempio, questi è scappato oppure il suo veicolo non risulta assicurato.

Basta infatti fare ricorso al Fondo di garanzia per le vittime della strada. Questo, a seconda dei casi, individuerà una compagnia assicurativa, la quale a sua volta provvederà ad accertare l’accaduto e a liquidare la somma al danneggiato per le perdite subite.

Può accadere anche che la compagnia assicurativa non provveda immediatamente al risarcimento del danno, allora il danneggiato, trascorsi 60 giorni dalla richiesta di risarcimento, potrà avviare una causa nei suoi confronti ed ottenere la somma necessaria a risarcire i danni.

Ai fini dell’ottenimento del risarcimento non è obbligatorio né denunciare il sinistro, né presentare querela all’autorità contro ignoti, ma una documentazione più completa possibile può senza dubbio aiutare (es. certificato del pronto soccorso che dimostri le lesioni subite, o verbale di un’autorità che accerti la colpa dell’altro conducente e i danni subiti).

Il ricorso al Fondo di garanzia interviene tuttavia a coprire il danno in maniera differente a seconda dei casi e in presenza di determinate situazioni. In particolare:

  • La lesione fisica e il danno biologico vengono risarciti interamente;
  • Il danno patrimoniale al veicolo, invece, è risarcito solo nel caso in cui il sinistro abbia provocato anche gravi lesioni alla persona (tali da compromettere l’integrità psicofisica del danneggiato in misura superiore al 9%) e il danno economico subito sia superiore a 500 euro.

Quindi, in linea generale, non è possibile fare ricorso al Fondo suddetto quando il mezzo danneggiato era parcheggiato e nel sinistro non sia rimasta coinvolta alcuna persona.

2. Auto in fuga: risarcimento danni contro ignoti

In tutti i casi non rientranti entro l’ambito d’azione del Fondo quindi, le possibilità di ottenere un risarcimento risultano pressoché minime. Comunque, vediamo i singoli casi:

  • In caso di auto danneggiata mentre era parcheggiata, è possibile ottenere il risarcimento dei danni dalla propria compagnia assicurativa. Questo vale però soltanto nel caso in cui al momento della sottoscrizione della polizza assicurativa siano state accettate delle garanzie accessorie, tra le quali appunto, il risarcimento danni per atti vandalici. In caso contrario, non è possibile fare nulla e le spese per la sistemazione dei danni saranno completamente a carico del danneggiato.
  • In caso di abitazione, esercizio commerciale o cose simili danneggiati da un auto che poi si dà alla fuga (es. fatto successo durante la notte) il risarcimento sarà possibile dall’assicurazione, ma soltanto nel caso in cui sia stata stipulata una polizza a tale scopo. In caso contrario il danno sarà, anche in questo caso, a carico del danneggiato.
  • Nel caso in cui invece le precedenti soluzioni non risultino praticabili, in quanto la relativa polizza non è stata sottoscritta, è possibile sporgere una denuncia contro ignoti. A questo punto si dovrà attendere e sperare che le autorità riescano a rintracciare il responsabile che allora dovrà rispondere civilmente e penalmente. Altrimenti, anche in questo caso, il danneggiato dovrà provvedere interamente di tasca propria alla riparazione dei danni subiti.

Fonti normative

D.lgs. 209 del 07.09.2005

Cass. sent. n. 24214/2015 del 27.11.2015

Cass. sent. n. 20066/2013 del 02.09.2013

Hai riportato danni durante un sinistro stradale? Sei vittima di un danno alle tue cose ma non sai contro chi sporgere denuncia? La compagnia assicurativa non ti vuole coprire il danno? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it
+ 02 40 03 11 36 team@avvocatoflash.it

Hai bisogno di un Avvocato?

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis