Contratto di locazione o, comunemente detto, contratto d’affitto

// Diritto Civile  
# ContrattoAffitto  

Tutto quello che c'è da sapere riguardo questo tipo di contratto.

La locazione è il contratto con il quale il locatore (anche detto proprietario) si obbliga a far godere al locatario (comunemente detto affittuario) una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo.

Non va confuso con il contratto d’affitto che nel mondo giuridico è quel contratto con il quale dallo sfruttamento economico della cosa locata si trae una cosa produttiva e se ne facciano propri i frutti in conformità alla destinazione economica della cosa stessa.

La legge non prevede una forma specifica se non quella scritta. Vi sono però degli adempimenti fiscali da onerare nei confronti dell’agenzia delle entrate.

1. Chi è tenuto a registrare il contratto di locazione o di affitto

La registrazione del contratto d’affitto può essere fatta sia dal locatore (detto anche proprietario) sia dal locatario (generalmente detto anche affittuario).

2. Come avviene la registrazione

È obbligatorio registrare il contratto di locazione presso l’agenzia delle entrate entro 30 giorni dalla data di stipulazione del contratto (ovvero entro 30 giorni da quando si ha firmato il contratto) indipendentemente dall’importo del canone.
L’unica eccezione consentita è per i contratti di durata inferiore a 30 giorni in un anno poiché non prevedono l’obbligo di registrazione.

Per registrare il contratto ci sono due vie:

- Consegnando personalmente i moduli in un ufficio dell’agenzia delle entrate.

- Inviando i moduli per via telematica qui.

Chi è proprietario di un numero complessivo di più di 10 immobili deve obbligatoriamente utilizzare la procedura telematica.

2.1 Documenti da consegnare all’agenzia delle entrate:

- 2 copie del contratto firmato da tutte le parti

- Il modello RLI compilato ovvero la richiesta di registrazione

- Se i contratti da registrare sono più di uno ma meno di 10 bisogna consegnare un elenco tramite il modello RR.

- Copia del versamento dell’imposta di registro sulle locazioni (se non si aderisce al regime della cedolare secca)

- Pagamento di una marca da bollo da 16 € ogni 4 facciate scritte o 100 righe.

È possibile trovare istruzioni dettagliate per la compilazione del modello RLI qui.

Nel modulo vanno inseriti:

- Dati locatore e locatario

- Dati catastali dell’immobile

- Durata periodo locazione

Qui di seguito le Istruzioni per il pagamento dell’imposta di registro sulle locazioni.
l’imposta di registro si può pagare in due modi:

- Tramite modello F24 elementi indentificativi

- Con addebito sul proprio conto corrente

Nel caso si abbia adottato il regime della cedolare secca (possibile solo per immobili ad uso abitativo) in fase di stipulazione non occorrerà consegnare il versamento dell’imposta di bollo e la marca da bollo ma bisognerà pagare l’imposta sostitutiva (acconto e saldo) da versare entro gli stessi termini previsti per l’Irpef.

Maggiori dettagli qui.

Dopo aver svolto tutto questo iter burocratico l’ufficio dell’agenzia delle entrate:

- Restituirà una copia del contratto timbrata e firmata se la registrazione è contestuale alla ricezione.

- Rilascerà la ricevuta dell’avvenuta consegna e comunicherà al contribuente quando sarà disponibile la copia del contratto registrato se la registrazione non è contestuale alla ricezione.

Quanto costa registrare il contratto di locazione?

In questo link riassuntivo si può trovare un elenco dei costi

3. Disdetta contratto di locazione

Nel qual caso si voglia porre fine al rapporto la legge dà alle parti due possibilità:

- Risoluzione consensuale: se entrambe le parti vogliono terminare il contratto consensualmente

- Disdetta: atto tramite il quale una parte unilateralmente

Maggiori dettagli qui Link-in al mio articolo

Fonti normative

- Codice civile: articoli 1571 e seguenti.

- Legge 27 luglio 1978 n°392: disciplina delle locazioni di immobili urbani.

- Legge 9 dicembre 1998 n°431: disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti a uso abitativo.


AvvocatoFlash.it
+ 02 40 03 11 36 team@avvocatoflash.it
Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis