AvvocatoFlash mette a disposizione i suoi legali per registrare un marchio/brevetto e per beneficiare dell'incentivo "Voucher 3i": rivolto alle startup innovative che finanzia l’acquisto di servizi di consulenza per la brevettazione.

brevetto voucher 3i

Brevetti

Per brevetto si intende un titolo giuridico che viene attribuito al titolare dell’invenzione con il quale si esclude che altri la possano utilizzare.
Possono essere brevettate soltanto le innovazioni tecnologiche industriali, i modelli diutilità e le nuove varietà vegetali.

Un’invenzione può essere brevettata soltanto se soddisfa tre requisito quali la novità (cioè l’invenzione non è già stata conosciuta la pubblico), l’originalità (ovvero implica attività inventiva cioè non è nota dallo stato della tecnica) e l’industrialità (nel senso che l’invenzione deve essere fabbricabile o utilizzabile in qualsiasi ramo d’industria, compreso quella agricola).

Il diritto che viene attribuito al soggetto che è titolare del brevetto produce effetti soltanto nell’ambito dello Stato presso il quale il titolare ha richiesto la licenza. Infatti il brevetto trova tutela soltanto se viene registrato e viene tutelato dal Codice della Proprietà Industriale, così come disciplinato dal D Lgs 30/2005, modificato dal DL34/2020 e dal DL 16/2020, convertito con modificazioni dalla L. 31/2020.

Albo speciale

Con il DM 3 aprile 1981, modificato dal DM 342/95 era stato previsto un Albo Speciale caratterizzato da Consulenti in Proprietà Industriale e agli iscritti all’Albo degli Avvocati.
Tale Albo è stato poi confermato nel Codice della Proprietà Industriale agli artt. 201 eseguenti. Soltanto i professionisti iscritti a questo Albo potranno rappresentare i diritti dei terzi davanti all’ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

L’Albo è formato da due sezioni ovvero la sezione brevetti (riservata esclusivamente aiConsulenti in brevetti ) e la sezione marchi (riservata esclusivamente ai Consulenti inmarchi).
La Direzione generale per la tutela della proprietà industriale ha richiesto al Consiglio Nazionale Forense di istituire un elenco di avvocati disponibili a fornire servizi diconsulenza alle imprese beneficiarie del Voucher 3I.
L’Ordine dei Consulenti in proprietà industriale e il Consiglio nazionale degli Avvocati hanno formato gli elenchi dei professionisti “esperti in materia” al fine di fornireservizio di consulenza alle imprese.

La possibilità di presentare domanda ad oggi è preclusa in quanto l’Ordine dei Consulenti ha richiesto le candidature nel periodo intercorrente tra il 25 febbraio e il15 marzo mentre il Consiglio forense aveva indicato quale data ultima per l’inoltrodella candidatura il 13 aprile 2020.E’ stato altresì stabilito che ogni 6 mesi si potrà presentare domanda per l’iscrizione indetto albo, sia per i consulenti sia per gli avvocati.

Voucher 3I

Consiste in un incentivo promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico a favore delle startup innovative con il preciso obiettivo di supportare le imprese nella registrazione di un brevetto: è prevista la possibilità per i soggetti (che posseggono irequisiti stabiliti dalla normativa e che presentano domanda a Invitalia) di poter usufruire a costo zero (utilizzando il voucher) dei servizi di consulenza in ordine aibrevetti attingendo il nominativo del professionista dagli elenchi.

La startup presenta domanda a Invitalia utilizzando apposita procedura informatica, indicando quali servizi richiede l’intervento nonché il fornitore dei servizi richiesti eaccettazione dell’incarico da parte di quest’ultimo.
Invitalia, una volta ricevuta la domanda dalla startup, effettua le verifiche dei requisitied entro 30 giorni rilascia alla startup il voucher e relativa comunicazione al fornitore (è chiaro che se la startup difetta dei requisiti Invitalia emetterà provvedimento didiniego).

Il consulente ricevuta la notifica positiva dell’accesso al servizio, provvederà entro 120 giorni ad erogare il servizio richiesto rilasciando una relazione finale sull’attività svolta che dovrà essere controfirmata dalla startup ed emetterà direttamente la fattura ad Invitalia che provvederà a pagare il voucher.
Questo incentivo viene definito a sportello ovvero le startup potranno usufruire del Voucher fino ad esaurimento dei fondi, stanziati in 19,5 milioni di euro per il triennio2019-2021. Non sono previste scadenze per usufruire di detto strumento né ci sonograduatorie.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 15 giugno 2020.

Quali sono i servizi che le startup possono usufruire?

L’art. 3 comma 1 del decreto del Ministero dello Sviluppo economico 18/11/2019 indica quali sono i servizi che è possibile acquisire ovvero:

  • servizi di consulenza relativi all’effettuazione delle ricerche di anteriorità preventive e alla verifica dellabrevettabilità dell’invenzione;
  • servizi di consulenza relativi alla stesura delladomanda di brevetto e di deposito presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi;
  • servizi di consulenza relativi al deposito all'estero di una domanda che rivendica la priorità diuna precedente domanda nazionale di brevetto.

Questa procedura risulta essere molto vantaggiosa sia per le startup che in tempibrevi (30 gg per la verifica di Invitalia della domanda e 120 gg per l’erogazione delservizio) ottengono il servizio di consulenza da parte del fornitore e a costo zero, senza dover anticipare nulla sia per il fornitore che ha la certezza di ottenere il pagamento dei suoi compensi in tempi ragionevaoli direttamente da Invitalia.

Sei una Startup innovativa? Hai bisogno di registrare un marchio e/o un brevetto? Vuoi usufruire del Voucher 3i per avere il rimborso totale delle spese legali e amministrative? Su AvvocatoFlash troverai legali esperti che ti seguiranno step by step su come registrare gratuitamente il tuo marchio e/o brevetto utilizzando il  Voucher 3I

Fonti normative

DM 3 aprile 1981
DM n. 342/95
Decreto del Ministero dello Sviluppo economico 18/11/2019
Legge n. 31/2020
Codice della Proprietà Industriale
decreto territoriale MISE del 19/02/2020...

Avvocato Palma Donvito
Palma Donvito