Con la procura, un soggetto incarica un altro soggetto il potere di compiere atti giuridici nel proprio nome per soddisfare interessi propri. Vige una distinzione tra procura generale e procura speciale.

procura speciale

1. Distinzione tra procura generale e procura speciale

La procura generale, riguarda (atti di ordinaria amministrazione) tutti gli affari di chi la conferisce.

La procura speciale, invece, è quella che qui ci interessa e consiste nel compimento di uno o più affari predeterminati. Il nostro ordimento dà in questo modo la possibilità a chi è incapace di agire o è momentaneamente impedito, di avvalersi di un rappresentante.

In alcuni casi, la rappresentanza è conferita dalla legge (per esempio i genitori di figli minorenni), in altri casi dalla procura.

La definizione di procura speciale è quindi: un atto giuridico con cui il rappresentato conferisce il potere di compiere atti giuridici nel suo interesse al rappresentante e l'oggetto sarà il compimento di determinati atti specifici.

Anche se non è oggetto di questa trattazione, è bene specificare che esiste anche la procura alle liti, ovvero il potere di rappresentanza conferito da una delle parti ad un avvocato.

2. Funzionamento e limiti della procura speciale

Bisogna tenere in considerazione nella caratterizzazione della procura speciale, dei poteri che in concreto vengano deferiti al rappresentante per soddisfare gli interessi del rappresentato. Se i limiti imposti vengono superati, saremo davanti a quello che è denominato come falsus procurator o rappresentante senza poteri e gli atti che costui pone in essere saranno, a meno che non intervenga una ratifica, inefficaci.

Fondamentale, per inquadrare il ruolo del procuratore speciale, è l'articolo n. 1708 del Codice civile: esso prevede che il mandato si estende a tutti gli atti necessari al compimento di quanto sia stato espressamente indicati nella procura.

Dobbiamo saper identificare oltre agli atti indicati anche quelli strumentali per il raggiungimento dei quali la procura è stabilita. Strumentali sono sia gli atti preparatori sia gli atti consequenziali a quello oggetto della procura: atti che, in ogni caso, devono essere essenziali per il compimento dell'atto principale.

Viene utilizzata spesso tale forma di procura per la vendita di immobili.

3. La forma del contratto e la revoca

La procura deve rivestire la forma del contratto da concludere, pena dell'inefficacia della stessa. Bisogna tener distinto il concetto di procura da quello di negozio di gestione, con il quale il rappresentante si impegna nel perseguimento di un affare a vantaggio del rappresentato.

La procura può essere revocata in ogni momento, ma il rappresentato deve pubblicizzarla adeguatamente per renderla opponibile ai terzi. La revoca avviene quindi mediante registrazione nei pubblici registri.

Giuridicamente al rappresentante non occorre la capacità d'agire, bastando quella di intendere e di volere.

4. Differenza tra procura e delega

Il termine delega viene spesso usato impropriamente sia come sinonimo di mandato che come quello di procura. In realtà la delega è un provvedimento proprio del diritto amministrativo concernente l'attribuzione del potere di compiere un’azione amministrativa da parte del soggetto titolare di quel potere ad un soggetto che ne è sprovvisto.

Anche nell’ambito del diritto commerciale si fa un uso improprio del concetto di delega come sinonimo improprio di procura. E’ il caso delle procure rilasciate per la partecipazione alle assemblee sociali da un socio in favore di un altro.

5. Durata della procura speciale

Normalmente questo tipo di procura non ha una durata prestabilita per legge ed essendo conferita per uno specifico affare si estingue con il compimento dell’atto da parte del procuratore. Altre cause di estinzione sono la revoca espressa o la morte del rappresentante.

6. Procura notarile

Per tale tipo di procura è necessario innanzitutto fornire al notaio il documento di identità ed il codice fiscale di chi rilascia la procura e di colui al quale è rilasciata.

Occorre poi che sia specificato chiaramente l’oggetto della procura al fine di poter individuare quali sono esattamente i poteri conferiti al procuratore.

7. Costo della procura speciale notarile

Stante l’abolizione delle tariffe fisse, non esiste un costo predeterminato della procura notarile. Il costo, dunque, sarà determinato a discrezione del notaio al quale ci si rivolge.

Nella media il costo di una procura si aggira intorno a 100 euro escluse le spese.

8. Fonti normative

  • Codice Civile articoli da 1387 a 1400

Qual è la differenza tra procura speciale e procura generale? Qual è il funzionamento della procura speciale? Vuoi avere più informazioni in merito alla procura speciale? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.