Condominio e rumori molesti: come comportarsi

// Diritto Civile  

All’interno di un condominio si possono avere dei problemi di natura conviviale, come rumori provenienti dai vicini in qualsiasi ora del giorno e della notte. Per questa ragione, vedremo come affrontare il problema per riuscire a mantenere la pace tra condomini e come comportarsi ove questo non sia possibile.

condominio e rumori molesti approfondimento avvocatoflash

Innanzitutto, cos’è il condominio? La definizione è sopraggiunta ultimamente con l’introduzione dell’art.1117-bis c.c. a seguito della Riforma del Condominio Legge n°220/2012. Si parla di condominio quando “le disposizioni del presente capo si applicano, in quanto compatibili, in tutti i casi in cui più unità immobiliari o più edifici ovvero più condominii di unità immobiliari o di edifici abbiano parti comuni ai sensi dell’articolo 1117”. Quindi i problemi possono nascere all’interno degli spazi comuni, quali cortili e pianerottoli, ma i rumori possono provenire anche dalle mura confinanti con il vicino.

1. Rumori molesti nel condominio

I rumori sono definiti come immissioni all’interno del codice civile dall’art. 844 c.c., il quale recita che “il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni (1) derivanti dal fondo (2) del vicino (3), se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi.

Le immissioni possono derivare da diverse cause: possono essere rumori generati dal volume della televisione o dalla musica tenuta troppo alta, il rumore di una ventola di un condizionatore o dall’orario delle pulizie. Possono essere saltuari o permanenti tali da rendere impossibile la vita all’interno dell’appartamento

Bisogna comprendere quali siano i casi in cui si può trovare un rimedio avendo riguardo alla normale tollerabilità e alla condizione dei luoghi in cui è ubicata l’unità immobiliare, per esempio una strada trafficata, la condizione dell’appartamento il quale non permette l’isolamento dai rumori esterni.

Sarà l’autorità giudiziaria a valutare caso per caso facendo riferimento ai criteri generali previsti del codice, anche perché non vengono definiti nei particolari tali da poter risolvere la questione deducendola dalla lettura dell’art.844 c.c.

2. Le norme di riferimento per un condominio

Da sottolineare di come il condominio si fonda sia sulle norme del codice civile che della riforma del Condominio e anche dal regolamento condominiale (art. 1138 c.c.), il quale viene approvato dall’assemblea dei condomini. In questa assemblea, vengono definite le norme per la gestione del condominio, facendo salva la questione che con il regolamento non si possono menomare i diritti altrui.

Possono essere inoltre stabiliti gli orari per attività che possano recare rumori, o gli orari in cui bisogna tenere il silenzio nei confronti dei vicini, sempre nei limiti della tollerabilità.

3. Cosa fare in caso di rumori molesti intollerabili

Nel caso in cui la situazione diventa intollerabile e il vicino non cessa spontaneamente il comportamento, non ci si può riferire all’amministratore tranne nel caso in cui sia previsto all’interno del regolamento condominiale.

Dunque, il proprietario, dovrà riferirsi a un avvocato civilista, esperto nella materia del diritto condominiale, per poi chiedere all’autorità giudiziaria la valutazione della questione.

Fonti normative

Codice civile: art. 1117-bis

Riforma del condominio L. 220/2012

Codice civile: art.844

Codice civile: art. 1138

Il tuo vicino ti molesta con le pulizie mattutine? Il tuo vicino non rispetta gli orari condominiale per tenere feste private con musica alta di notte? Necessiti di un avvocato esperto in condominio? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it
Attualmente sto eseguendo la pratica legale presso uno studio in materia civile
ACCETTA I TERMINI E LE CONDIZIONI DEL SERVIZIO E L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY DI AVVOCATO FLASH. I VOSTRI DATI VERRANNO CONDIVISI SOLO CON GLI AVVOCATI CHE TI OFFRIRANNO ASSISTENZA.

Richiedi fino a 3 Preventivi Gratis