Al giorno d’oggi, sempre più spesso, si sentono pronunciare acronimi come: “SEO”, “SEM”, “SMM” ecc… Per la maggior parte delle persone non hanno alcun significato oppure avranno solo una vaga idea del tipo “sono cose relative all’informatica”, come se fossero operazioni estremamente complicate all’interno di un codice di programmazione o qualcosa del genere.

lead generation avvocati

In realtà non sono altro che attività di strategia web marketing che servono, sostanzialmente, a incrementare il numero di clienti ad aziende e a professionisti ottenendo un successo di business garantito nel tempo. Se sei un professionista e non sai cosa sia la Lead Generation, allora questo breve articolo ti aiuterà a orientarti meglio in questo mondo e, magari, a prendere alcune decisioni che non avevi considerato finora. ​

1. Che cos’è la Lead Generation nel 2021?

Brutalmente: la Lead Generation è l’incremento (graduale e costante nel tempo) di clienti verso un’azienda o un professionista. Per far ciò, occorrono una o più strategie di marketing applicate su vari canali di comunicazione digitale.
Con l’avvento di Internet, il marketing tradizionale ha certamente perso valore e molte attività, società e professionisti, hanno preferito rivolgersi ad agenzie di web marketing per essere presesenti in maniera determinante sulla Rete. Che tu abbia un negozio di scarpe, di abbigliamento, una palesta o un centro di ripetizioni, poco importa. Vuoi vedere il tuo fatturato con la freccetta in alto. Per vedere questa freccetta che va in alto, ti servono nuovi clienti. C’è poco da dire.

La Lead Generation è l’attività che si occupa di questo. Aspetta, ho scritto clienti, non contatti. Non confondiamo.
Di contatti ne puoi avere tanti, ma i clienti (lead acquisiti) sono quelli che ti permettono di mandare avanti la tua azienda. I lead non sono altro che delle entità (persone o aziende) i quali sono entrati nella tua attività (virtualmente o fisicamente) e hanno acquistato un prodotto o servizio. Con loro devi fare i conti, perché una volta che avrai generato un interesse, toccherà a te saper costruire un rapporto di fiducia e trasformarli da semplici utenti, che hanno per caso dato un’occhiata alla tua attività, a veri e propri clienti. ​

2. Le 3 fasi

In ambito marketing, ci sono tre fasi che determinano il processo di decisione dell’utente:

  • Consapevolezza: quando un utente, conscio di avere un bisogno specifico, viene a conoscenza di alcuni brand, ma ancora non sa a chi affidarsi perché non sa quale sia quello più pertinente ed efficace per risolvere la problematica.
  • Considerazione: in questa fase l’utente, in qualche modo, viene colpito dal tuo brand. Magari perché ti sei differenziato dagli altri creando una grafica particolare oppure un testo più persuasivo grazie ad uno storytelling (ad esempio raccontando la tua storia: dagli inizi faticosi, fino al raggiungimento del successo).
  • Conversione: l’utente ha finalmente scelto il tuo brand per il suo bisogno e, acquistando il prodotto/servizio, è diventato un lead. ​

3. E ora posso stare tranquillo?

I momenti di felicità quando vedi che i lead aumentano sono sacrosanti, non te li toglie nessuno, però sappi che ancora il lavoro non è finito.

Anzi, ora inizia una fase molto delicata: quella della Retention.
Se vuoi mantenere saldo il tuo rapporto con i clienti acquisiti, devi rimanere in contatto con loro, altrimenti rischierai di perderli. Hanno bisogno di sentirsi parte di una famiglia, una comunità e tu devi essere presente.

Come? Ecco 2 preziosissimi consigli:

Email Marketing: una volta che hai ottenuto l’indirizzo email dei tuoi lead, puoi informarli di una promozione valida per quel periodo di tempo. Puoi segnalare una novità di qualche prodotto che potrebbe interessarli o un’aggiunta di un servizio.

Customer care: l’assistenza è una parte fondamentale (sia prima della conversione che dopo). Se un utente contatta la tua attività perché ha un problema, prenditene cura. Risolvi il la sua difficoltà in tempo ragionevole e, nel frattempo, puoi farti perdonare offrendogli uno sconto su un prodotto o servizio. Utilizza una chat sul tuo sito o inserisci un numero verde. ​

4. Queste attività sono consigliate anche per gli Avvocati?

Ovviamente sì. Anche il settore legale ha subìto un cambiamento negli ultimi anni.
C’è stata una crescita enorme del numero degli avvocati in Italia e, di conseguenza, anche la competizione ad accaparrarsi clienti. È più che opportuno che un legale si rivolga ad uno specialista di Digital Marketing o ad un Social Media Manager per accrescere il proprio portfolio.
Ad esempio, all’interno di AvvocatoFlash, una volta iscritti, viene creata la pagina profilo con: il curriculum vitae, le specializzazioni del Diritto, a cui fa riferimento il legale specifico, e altre informazioni utili. Queste pagine profilo sono perfettamente ottimizzate per essere scannerizzate e posizionate in cima ai risultati dei vari motori di ricerca.

In questo AvvocatoFlash rappresenta senza dubbio una delle migliori risorse di web marketing legale presenti in Italia perché permette una duratura e sicura permanenza in Google, accentuandone la visibilità rispetto a tanti altri colleghi.