Gli avvocati potranno ottenere una specifica certificazione UNI per qualificare il proprio studio e per migliorare la propria efficienza.

certificazione UNI avvocati

Premessa

Le certificazioni di qualità sono delle procedure volontarie attraverso le quali gli Enti Certificatori dichiarano che, un determinato prodotto, processo, servizio o Sistema di Gestione è conforme a una specifica norma o ad un altro documento normativo. Quindi, le certificazioni di qualità si affiancano a determinati requisiti e sono dei percorsi che le aziende decidono di seguire per fornire garanzie in più ai propri clienti sull’affidabilità e la qualità dei prodotti da loro realizzati. L’UNI, l’Ente Italiano di Normazione, svolge attività di normazione tecnica e assicura il rispetto delle norme internazionali per la certificazione, attraverso enti accreditati ed ha lo scopo di contribuire al miglioramento dell’efficienza del sistema socio-economico.

Fino ad oggi, gli studi di avvocati che volessero ottenere una certificazione, si rivolgevano prevalentemente alla ISO 9001. La normativa di certificazione riconosciuta ai professionisti e quindi agli studi legali ha l’obiettivo di:

  • garanzia dei clienti, attraverso l’individuazione delle principali aree di rischio ed alla loro gestione;
     
  • promozione degli studi stessi, promuovendone una moderna organizzazione che possa garantire maggiori opportunità lavorative ed uno sviluppo sostenibile.

Tra i requisiti principali da garantire per ottenere la certificazione vi sono:

  • l’aggiornamento continuo di tutti i componenti dello studio;
     
  • l’applicazione dei principi di equità e valorizzazione delle differenze;
     
  • l'elaborazione di documenti di rischio sanitario e di protocolli di sicurezza;
     
  • l'elaborazione di una politica di comunicazione efficace con i clienti e di indagine sulla loro soddisfazione;
     
  • il rispetto della sostenibilità ambientale con utilizzo di materiali riciclati ed ecosostenibili, raccolta differenziata, contenimento degli sprechi;
     
  • rispetto della sostenibilità lavorativa con la possibilità di lavoro a distanza, rispetto dei periodi di ferie e congedi, diritto alla disconnessione, sostegno ai componenti che lasciano lo studio.

Cos'è la UNI 1610191?

L’UNI ha messo in cantiere una nuova norma, più specifica ed efficace, la UNI 1610191. La norma ha lo scopo di “fornire agli Studi professionali individuali o associati, di qualunque dimensione, operanti in Italia sotto qualsiasi forma giuridica nel settore dell’assistenza legale (giudiziale e stragiudiziale) e/o della consulenza in materie tributarie e contabili, un complesso omogeneo di criteri di riferimento validi, sperimentati e aggiornati per la gestione organizzata e verificabile delle attività professionali”.

La UNI I1610191 permetterà infatti agli studi professionali di:

  • migliorare l’orientamento al cliente;
     
  • migliorare il coinvolgimento delle risorse umane;
     
  • scoprire i vantaggi dell’approccio per processi;
     
  • introdurre logiche di risk thinking based;
     
  • migliorare il governo della propria organizzazione;
     
  • introdurre sistemi di miglioramento continuo.

I vantaggi della certificazione

L’acquisizione della certificazione comporta ulteriori vantaggi quali:

  • valorizzare la qualità e l’origine dei servizi;
     
  • focalizzare l’attenzione nei confronti dei clienti, delle loro richieste e delle loro aspettative;
     
  • beneficiare di una migliore gestione ed organizzazione;
     
  • rappresentare la chiave di accesso per bandi pubblici;
     
  • ottenere eventuali punteggi preferenziali per l’assegnazione di incarichi professionali nell’ambito di appalti e bandi di gara, pubblici o privati;
     
  • riduzione dei premi delle assicurazioni sulla responsabilità professionale.
Avvocato Celestine Frami
Celestine Frami