La capacità d'agire, costituisce l’idoneità del soggetto a compiere atti o negozi giuridici, idonei a costituire, modificare o estinguere una determinata situazione giuridica.

capacità di agire

La capacità d’agire, è limitata quando ricorrano circostanze previste dalla legge o cause che comportino, anche solo transitoriamente, l'incapacità di intendere e volere.

La capacità d'agire, costituisce l’idoneità del soggetto a compiere atti o negozi giuridici, idonei a costituire, modificare o estinguere una determinata situazione giuridica. Il riconoscimento della capacità d’agire, avviene con il raggiungimento della maggiore età.

Con l’acquisto della capacità d’agire, il soggetto può esercitare i diritti riconosciuti dall’ordinamento e far fronte agli obblighi imposti a suo carico, senza che sia necessaria la rappresentanza o l’assistenza di terzi soggetti.

La capacità d'agire può incontrare diversi limiti, qualora il soggetto, si trovi in condizioni psico-fisiche che lo rendono (totalmente o anche solo parzialmente) incapace di provvedere ai propri interessi. È possibile distinguere tra incapacità legale e naturale, a seconda che si tratti di ipotesi previste dalla legge ovvero cause che comportino, anche solo transitoriamente, l'incapacità di intendere e volere.

L’incapacità legale d’agire, può essere assoluta quando l’incapace non può compiere nessun atto, ovvero relativa quando può compiere da solo, gli atti di ordinaria amministrazione.

È prevista in caso di:

  • interdizione legale;
  • inabilitazione;
  • amministrazione di sostegno.

L’interdizione giudiziale, costituisce un ipotesi di incapacità legale d’agire assoluta, in cui l’incapace, necessita della rappresentanza, di un soggetto nominato dal tribunale, che compia gli atti in nome e per conto dell’interdetto medesimo.

L’interdizione, può essere dichiarata, qualora il soggetto si trovi in abituale stato di infermità mentale, che non li consenta di provvedere ai propri interessi. L’interdetto, è totalmente incapace di agire, salvo che l’autorità giudiziaria, l’abbia autorizzato a compiere alcuni atti di ordinaria amministrazione senza l'intervento del tutore.

In caso contrario, gli atti da lui compiuti, sono soggetti all’azione di annullamento.. L'inabilitazione, costituisce un ipotesi di incapacità legale d’agire relativa, in cui l’inabilitato conserva la capacità di compiere atti ordinari, mentre per quelli di straordinaria amministrazione, necessita dell’assistenza di un curatore.

Può essere dichiarata dal tribunale, in caso di:

  • • infermità mentale lieve;
  • • prodigalità o abuso di sostanze alcooliche o stupefacenti;
  • • menomazioni fisiche che non consentono l’indipendenza.

Gli atti di straordinaria amministrazione, sono compiuti dal curatore:

  • su autorizzazione del giudice tutelare (acquisto beni, riscuotere capitali, accettare eredità);
  • su autorizzazione del Tribunale (vendita beni, costituzione pegni o ipoteche, divisioni). In caso contrario, gli atti compiuti, sono soggetti all’azione di annullamento..

L’amministrazione di sostegno, è dichiarata qualora il soggetto, anche solo parzialmente, non può provvedere ai propri interessi, a causa di un’infermità o di una menomazione fisica o psichica. Il beneficiario, può compiere da solo, gli atti di ordinaria amministrazione e gli atti che non richiedono l’assistenza o rappresentanza dell’amministratore, pena la loro annullabilità.

L'incapacità naturale, è la condizione in cui il soggetto, al momento del compimento dell’atto, sia incapace d'intendere e di volere, per una causa anche solo transitoria, che non li consenta di esprimere validamente il proprio consenso.

In tal caso, gli atti potranno essere annullati, fornendo in giudizio, prova della causa dell’incapacità di intendere o di volere.

Roberto Ruocco

Fonti normative

Codice civile: articoli 2, 374, 375, 404 – 432.

Vuoi saperne di più sulla disciplina relativa alla capacità di agire? Vorresti essere nominato curatore o amministratore di sostegno di un familiare, ma non sai come fare? Hai bisogno dell’assistenza di un professionista? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.