Ti inviamo in poche ore preventivi di avvocati specializzati

Raccontaci il tuo caso

Ricevi tre preventivi gratuiti

Scegli l'avvocato per te

Hai bisogno di un Avvocato?

Descrivi il tuo caso

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

I vantaggi di AvvocatoFlash

+4.000 avvocati in tutta Italia

Solo avvocati qualificati

+12.000 persone assisite nel 2018

Cosa fare in caso di Incidente Stradale

Le cose più Importanti da fare in caso di Incidente Stradale.

< Diritto Civile   # IncidenteStradale  

 cosa fare in caso di incidente stradale approfondimento avvocatoflash

Hai bisogno di un avvocato civilista? Tramite il servizio di AvvocatoFlash, attivo in tutta Italia, potrai trovare un buon avvocato civilista in breve tempo.

La frequenza dei sinistri stradali è attualmente elevatissima, ma purtroppo spesso, complice anche lo shock per l’accaduto, molti dei soggetti coinvolti non hanno una conoscenza adeguata dei passi da seguire nell’immediatezza.

1. Sinistro stradale senza feriti cosa fare subito dopo

In caso di sinistro stradale e cioè lo scontro che coinvolge due veicoli a motore la prima cosa da fare è riacquistare la calma e assicurarsi che non vi siano feriti, una volta avuta questa certezza è bene verificare se vi siano passanti o altri automobilisti che abbiano assistito al fatto e raccoglierne le generalità per una eventuale testimonianza.

Qualora il conducente dell’altra vettura coinvolta sia d’accordo sulla dinamica dell'incidente si passerà alla compilazione del CID ( o modulo di constatazione amichevole dell’incidente di solito fornito dalla compagnia di Assicurazione a ogni cliente, ma può essere scaricato da Internet) che si presenta come un modulo colorato costituito da 4 pagine (3 in realtà sono copie carbone della prima) in cui devono essere indicati i dati delle persone coinvolte e un sintesi della dinamica del sinistro.

La compilazione è molto semplice in quanto le indicazioni sono chiarissime. E’ importante però sapere che il CID debitamente sottoscritto da entrambe le parti, deve essere poi consegnato alla propria Compagnia Assicurativa entro 3 giorni dal verificarsi del sinistro in quanto lo stesso serve ad azionare la procedura di risarcimento che deve avvenire entro 30 giorni dalla denuncia, se il modulo è stato sottoscritto da entrambe le parti, altrimenti entro 60 giorni.

2. Sinistro stradale con feriti, cosa fare subito dopo

Nel caso in cui sfortunatamente a seguito del sinistro ci siano feriti sarà necessario chiamare le forze di Polizia che provvederanno a effettuare i rilievi fotografici al fine di valutare la posizione dei veicoli, le analisi del terreno per verificare la presenza di frenate, ma anche di buche, terriccio o simili…e ascolteranno gli eventuali testimoni e infine redigeranno il verbale relativo all’incidente, comminando eventualmente anche sanzioni qualora se ne ravvisino i presupporti. Le sanzioni costituiscono un elemento fondamentale al fine di valutare la ripartizione delle responsabilità.

E’ fondamentale ricordare che soprattutto in caso di sinistro con feriti non ci si deve allontanare dal luogo dell’incidente, l’obbligo di fermarsi è previsto dalla legge pena la reclusione da sei mesi a tre anni e la sospensione della patente da 1 a 3 anni (2)

Qualora sia coinvolto nel sinistro un terzo trasportato questo deve richiedere il risarcimento del danno alla compagnia del veicolo su cui era a bordo al momento dell’incidente.

In ogni caso la prima azione da fare nel caso di sinistro con feriti è quella di rivolgersi al 118 fornendo dettagli sul luogo dell’incidente.

Questi sono una serie di numeri utili in caso del verificarsi di dette tragiche situazioni:

  • 118 emergenza sanitaria;
  • 113 polizia di stato;
  • 112 carabinieri;
  • 115 vigili del fuoco;
  • 117 guardia di finanza.

3. Risarcimento diretto

Detta procedura, chiamata risarcimento diretto in quanto si viene risarciti dalla propria assicurazione, non è però sempre la scelta migliore perché dà origine a una situazione di conflitto di interessi tra il danneggiato che vuole ottenere il massimo del risarcimento e l’assicuratore che tende a contenerlo.

Qualora tra i soggetti coinvolti non vi sia accordo sarà necessario chiamare le Forze dell’Ordine che, effettuati i necessari rilievi, redigeranno il verbale.

Dovrà in questo caso essere attivata la procedura di risarcimento ordinaria, che prevede la richiesta alla compagnia assicuratrice del soggetto responsabile, a mezzo di lettera raccomandata.

In particolare la procedura del risarcimento diretto non sarà applicabile quando:

  • siano coinvolti più di due veicoli;
  • uno dei veicoli non sia assicurato;
  • uno dei veicoli non sia immatricolato in Italia;
  • incidente con veicolo non a motore;
  • incidente con un pedone;
  • incidente on feriti che riportano lesioni superiori ai 9 punti di invalidità permanente;
  • incidente senza scontro tra veicoli;
  • incidente con veicoli agrari o speciali.

Clara De Rosi

Fonti normative

Nuovo Codice delle Assicurazioni Private approvato con DL 209/2005189 codice della strada

Cosa si intende per sinistro stradale? Se nel sinistro non ci sono feriti, come comportarsi? Quando vi siano purtroppo feriti cosa è necessario fare? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente, e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it
+ 02 40 03 11 36 team@avvocatoflash.it

Hai bisogno di un Avvocato?

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis