Eredità e successione a causa di morte, e le regole che le disciplinano

La successione ereditaria, segue regole diversificate, a seconda che il defunto abbia redatto o meno il testamento, purché esso sia valido. Vediamo i dettagli.

Che cos’è la divisione ereditaria?

La successione ereditaria è quel fenomeno giuridico attraverso il quale uno o più soggetti (gli eredi) subentrano nella titolarità di diritti o rapporti giuridici (c.d. patrimonio ereditario) di un altro soggetto a loro premorto (c.d. de cuius).

Compiti e i doveri dell'esecutore testamentario

L’esecutore testamentario ha il compito di attuare la volontà espressa dal testatore nel proprio testamento, eseguendo le disposizioni testamentarie ed amministrando il patrimonio ereditario. Vediamo come funziona.

È valido il testamento orale?

Il testamento orale difetta della forma scritta richiesta dall’ordinamento per la valida formazione della volontà testamentaria, tuttavia, può superare la nullità attraverso la conferma oppure esecuzione da parte degli eredi del defunto. Vediamo come funziona.

Cosa succede se l'unico erede è minorenne?

A favore dei soggetti minori, l’ordinamento prescrive alcune tutele ed obblighi a garanzia dei loro interessi patrimoniali, quando il minore sia chiamato a succedere nei beni e rapporti che facevano capo al defunto. Vediamo i dettagli.

Cosa fare in caso di lesione della quota di legittima?

Il testatore può disporre liberamente del proprio patrimonio soltanto entro certi limiti. Qualora pregiudichi i diritti riconosciuti ai suoi prossimi congiunti, questi potranno impugnare il testamento. Vediamo come funziona.

Esclusione dal testamento: cos'è la quota legittima?

Al momento dell’apertura della successione, se il testatore ha violato le norme sulla successione dei legittimari attribuendo una quota inferiore a quella prevista dalla legge, o abbia escluso uno di essi dal proprio testamento, come può agire l’erede legittimario leso? Scopriamolo insieme.