Quando il sito web è responsabile?

Non sempre il sito web è responsabile per i reati commessi dagli utenti sulla piattaforma. Sul punto vi sono state varie pronunce comunitarie e nazionali. Analizziamole nel dettaglio.

Gli eredi possono avere accesso ai social del defunto?

Dopo un lungo dibattito si è ritenuto che i social network facciano parte del patrimonio digitale del defunto e per questo siano oggetto di successione. Cerchiamo di capire nel dettaglio come funziona la successione.

Diritto d’autore: la nuova normativa europea

In seguito all’entrata in vigore della GDPR, ovvero l’insieme di norme atte a proteggere i dati personali da abusi commerciali, sociali e politiche – visti anche i fatti che hanno visto protagoniste alcune pratiche non proprio chiarissime messe in atto dai big della Silicon Valley –, l’Unione Europea ha preso ancora una volta posizione nel mondo di Internet.

Quando configura il reato di molestie sui social network?

Il reato di molestie nei social network, rientra nella più ampia fattispecie astratta del reato di molestie, rubricato all'art. 660 del Codice Penale. Secondo tale norma, chiunque in un luogo pubblico o aperto al pubblico, per mezzo del telefono, reca a taluno molestia o disturbo, è punito con la pena della reclusione fino a sei mesi o con l'ammenda fino a 516 euro. Vedremo in questo articolo, come anche le molestie perpetrate per mezzo dell'uso dei social network, possano configurare il reato di molestie.