Disaccordo tra eredi in comunione ereditaria: cosa fare?

Dopo l’accettazione dell’eredità i successori, se si trovano in disaccordo sulla divisione dei beni del defunto, oltre a potersi recare dal giudice, possono rivolgersi al loro avvocato per avviare una procedura di mediazione o di negoziazione assistita.

Come funziona la comunione ereditaria?

Per comunione ereditaria, si intende quella particolare casistica nella quale il patrimonio ereditario risulta affidato a più eredi, una volta che questi abbiano accettato l'eredità stessa, in un momento antecedente a quello che deve portare alla divisione dei beni.

Eredità. Cosa fare in caso di disaccordo tra gli eredi nel 2019 ?

A seguito dell’accettazione dell’eredità, se tra gli eredi sorgono contrasti sulla divisione dei beni pervenuti dal defunto, ognuno di essi può rivolgersi al giudice affinché proceda alla formazione e assegnazione delle porzioni spettanti. Vediamo come funziona.

Come nasce la comunione ereditaria?

La comunione ereditaria rappresenta la contitolarità sui beni ereditari del defunto, qualora alla sua morte siano presenti due o più eredi. In tal modo, essi vantano medesimi diritti ed obblighi sulla massa ereditaria, fino a quando non si procederà alla divisione. Vediamo i dettagli.

Come funziona il diritto di prelazione del coerede sull'abitazione oggetto della successione ereditaria?

La quota dell'abitazione, che cade nella comunione ereditaria, può essere venduta liberamente, oppure il coerede deve rispettare il diritto di prelazione degli altri coeredi?

Lo scioglimento della comunione ereditaria nel 2019

Scopriamo in che modo si può sciogliere la comunione ereditaria.