Ti inviamo in poche ore preventivi di avvocati specializzati

Raccontaci il tuo caso

Ricevi tre preventivi gratuiti

Scegli l'avvocato per te

Hai bisogno di un Avvocato?

Descrivi il tuo caso

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

I vantaggi di AvvocatoFlash

+4.000 avvocati in tutta Italia

Solo avvocati qualificati

+12.000 persone assisite nel 2018

Processo penale: come si svolge?

La giurisdizione penale quale garanzia dei diritti fondamentali dell'uomo.

< Diritto Penale   # ProcessoPenale   # SvolgimentoProcessoPenale  

processo penale approfondimento avvocatoflash

Hai bisogno di un avvocato penalista? Tramite il servizio di AvvocatoFlash, attivo in tutta Italia, potrai trovare un buon avvocato penalista in breve tempo.

1. I caratteri del procedimento penale

Quando si pensa ad un procedimento penale si va subito con la mente alla trasgressione di una norma di diritto penale. In realtà questo è solo un aspetto del procedimento penale. E chi si ferma solo a tale aspetto ne cogli unicamente la funzione retributiva o sanzionatoria che dir si voglia. In realtà, alla luce della nostra Costituzione e delle Carte fondamentali dei diritti che stanno alla base dell'emanazione e della vigenza del codice di procedura penale, non è questa la dimensione da attribuire al procedimento penale. Il procedimento penale italiano invero, è un meccanismo disciplinato dal diritto, improntato ai caratteri del sistema accusatorio. Tali caratteri emergono attraverso la netta differenziazione di ruolo tra pubblico ministero e giudice, l'eliminazione del segreto negli atti del giudice e nella formazione della prova, l'accentuazione dei poteri delle parti e la parità tra queste, la valorizzazione del dibattimento come momento centrale del processo, il ruolo di fase non processuale riservata alle indagini preliminari.

2. Le parti del processo penale

Assumono il ruolo di parti, il pubblico ministero (che prospetta l'accusa al giudice) e l'imputato, che davanti al giudice si difende dall'accusa. Altre parti del processo sono la parte civile, il civilmente obbligato per la pena pecuniaria ed il responsabile civile. Non è parte, perché istituzionalmente al di sopra delle ragioni di ciascuna parte, il giudice, preposto in qualità di terzo, a vagliare l'illiceità del fatto contestato dal pubblico ministero (o, se si preferisce la fondatezza dell'accusa) e quindi, la responsabilità dell'imputato, alla luce degli elementi di prova e delle argomentazioni che, innanzi a lui, pubblico ministero ed imputato fanno valere in giudizio. Di parti si parla solo durante la fase processuale, cioè quella che inizia quando il pubblico ministero esercita l'azione penale formulando l'imputazione, perché ha raccolto grazie anche all'ausilio della polizia giudiziaria, elementi sufficienti per sostenere l'accusa in dibattimento. Prima di questo momento non possiamo parlare di parti bensì di soggetti del procedimento penale. Tra tali soggetti assume un ruolo di rilievo la persona offesa dal reato che può presentare una querela o una denuncia, a seconda dei casi, con cui chiede che si proceda nei confronti di colui che assumerà per questo motivo lo status di indagato. Quest'ultimo, diventerà “imputato” quando dalla fase delle indagini preliminari si passa a quella del processo.

3. Le fasi del processo penale

Il procedimento penale si svolge per fasi, stati e gradi. Le attività che precedono il giudizio hanno il valore di indagini preliminari, da eseguire ai fini delle determinazioni inerenti l'esercizio dell'azione penale. Non raccolta di prove quindi, da far confluire nel successivo dibattimento, ma individuazione degli elementi dell'accusa per le determinazioni del pubblico ministero in ordine alla utilità del giudizio del giudice. È il dibattimento la fase deputata all'assunzione dei mezzi di prova, per la verifica della fondatezza delle ragioni dell'accusa e di quelle in contrario, formulate dalla difesa dell'imputato, innanzi al giudice che ricostruisce il fatto, sulla base della rappresentazione che di esso gli offrono le parti, in posizione di assoluta estraneità tanto rispetto alle ragioni dell'accusa quanto rispetto a quelle della difesa. Si tratta tuttavia, di una distinzione di massima, perché le attività investigative non sempre sono prive di rilevanza giurisdizionale e la giurisdizione può svolgersi, sia pure in via eccezionale, al di fuori del processo. Dire infatti, che il giudice è estraneo alla fase delle indagini preliminari non significa che non sia mai assicurata la garanzia del suo intervento. Il giudice per le indagini preliminari, senza interferire sullo svolgimento delle indagini infatti, può essere chiamato a valutare le richieste provenienti dal pubblico ministero (ad esempio in materia di libertà personale) e dalle parti private.

La fase processuale si divide in più stati. Ci sono reati poi, che prevedono l'udienza preliminare e in questo caso sarà questo il primo momento utile per iniziare a parlare di processo. Altrimenti bisogna aspettare la citazione diretta dinnanzi al giudice. Durante la fase dibattimentale, il giudice (in composizione monocratica o collegiale) dovrà procedere ad assumere i mezzi di prova, nel rispetto di quelli che sono i cc.dd. principi naturali del dibattimento: contraddittorio, immediatezza, pubblicità, oralità, concentrazione. Dopodiché dovrà decidere secondo il suo libero convincimento. Ma alla condanna dovrà arrivare solo se è convinto di poter oltrepassare la formula dell'al di là di ogni ragionevole dubbio. Al termine del dibattimento di primo grado, possono seguire ulteriori giudizi. Si tratta dei gradi deputati all'esperimento dei mezzi d'impugnazione ordinaria: appello e ricorso per cassazione. Una volta divenuta definitiva una sentenza di condanna deve essere eseguita. O meglio deve trovare attuazione il titolo esecutivo in essa contenuto. In tal modo si apre l'ultima fase del procedimento penale: quella esecutiva.

Vincenza Luciano

Sei indagato o imputato in un processo? Sei persona offesa dal reato? Vuoi sapere quali sono i tuoi diritti di difesa? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente, e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it

Hai bisogno di un Avvocato?

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis