Ti inviamo in poche ore preventivi di avvocati specializzati

Raccontaci il tuo caso

Ricevi tre preventivi gratuiti

Scegli l'avvocato per te

Hai bisogno di un Avvocato?

Descrivi il tuo caso

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

I vantaggi di AvvocatoFlash

+4.000 avvocati in tutta Italia

Solo avvocati qualificati

+12.000 persone assisite nel 2018

Quando si può licenziare in tronco un dipendente?

Il licenziamento disciplinare è quello che viene imputato al dipendente per azioni che vengono a minare il contratto di lavoro e arrecano pregiudizio al rapporto di fiducia con l'azienda.

< Diritto del Lavoro   # LicenziamentoinTronco  

Tra i vari casi prospettati, alcuni danno diritto al datore di lavoro di effettuare il licenziamento in tronco (licenziamento per giusta causa), che è quello che si ha quando non viene concesso il periodo di preavviso. Condotte meno gravi danno luogo al licenziamento per giustificato motivo soggettivo.

Le ipotesi di licenziamento in tronco sono:

1) abbandono del posto di lavoro;

2) insubordinazione;

3) assenze ingiustificate;

4) talune ipotesi in caso di malattia;

5) critica nei confronti del datore di lavoro;

6) commissione di reati;

7) rifiuto di fornire prestazioni;

8) violazione dei doveri di diligenza, di riservatezza e obbedienza;

9) violazione del dovere di fedeltà.

Vediamole più nel dettaglio:

1) l'abbandono del posto di lavoro integra la fattispecie di giusta causa di licenziamento quando comporta pregiudizio alle persone, o alla sicurezza del posto di lavoro, o se si tratta di persona addetta alla sorveglianza e alla custodia. Nelle altre ipotesi si parla di giustificato motivo soggettivo.

2) L'insubordinazione viene valutata dal giudice e, in base a tale valutazione, si comprende la natura del licenziamento se in tronco o con preavviso. Sarà in tronco, secondo una giurisprudenza consolidata, in caso di reazione nei confronti del datore di lavoro tale da costituire grave pregiudizio per la disciplina e il regolare svolgimento del lavoro. Reazione consistente in ingiurie, minacce o percosse verso il superiore.

3) Si ha assenza ingiustificata quando il lavoratore non comunica tempestivamente le ragioni della sua assenza o le fornisce false.

4) In caso di malattia, si ha licenziamento in tronco quando il lavoratore non accetta l'esito della visita di controllo che lo considera guarito; quando svolge altra attività lavorativa durante la malattia quando questa è stata simulata o artificiosamente prolungata; quando è ripetutamente assente alle visite di controllo o quando invia la certificazione medica, a seguito di assenza alla visita di controllo, oltre i termini.

5) Si configura la fattispecie di critica nei confronti del datore di lavoro quando il dipendente ha divulgato fatti non provati che possono ledere l'immagine del datore.

6) In caso di reato nell'ambito della vita privata, si ha licenziamento in tronco se questo è particolarmente grave e tale da far venir meno il rapporto di fiducia da parte dell'azienda (non è sufficiente il rinvio a giudizio). Integra la fattispecie il reato commesso nell'esercizio delle proprie mansioni.

7) Il rifiuto di eseguire le prestazioni costituisce sempre una giusta causa di licenziamento, tranne nelle ipotesi in cui sia motivato dall'inadempimento della controparte; le prestazioni richieste non siano di competenza del lavoratore, oppure vi siano pericoli per la salute del dipendente per la mancata adozione delle misure atte a tutelare l'integrità fisica del dipendente.

8) La violazione dei doveri diligenza, riservatezza e obbedienza va valutata in ordine alla sua gravità.

9) La violazione del dovere di fedeltà costituisce giusta causa di licenziamento quando comporta danno o pregiudizio al datore di lavoro.

Grazie a piattaforme come AvvocatoFlash puoi scegliere il tuo avvocato online che sarà in grado di collocare la tua situazione particolare nella casistica esatta che la legge e la giurisprudenza ha elaborato, in modo da poter usufruire di una consulenza legale e, nel caso, di assistenza legale per far valere i tuoi diritti.

Quali differenze ci sono tra licenziamento per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo? Quali sono le cause di licenziamento in tronco? In quali ipotesi si presenta la fattispecie di insubordinazione? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it

Hai bisogno di un Avvocato?

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis