Quali sono i requisiti per il bonus bebè 2019?

// Diritto Civile  
# BonusBebè2019  

Il bonus Bebè è un assegno di sostegno alle famiglie che hanno bambini piccoli. L'entità dell'assegno mensile varia a seconda dell'Isee dichiarato ed è quindi legato al reddito dei suoi componenti e alle eventuali proprietà.

bonus bebè approfondimento avvocatoflash

Hai bisogno di un avvocato civilista? Tramite il servizio di AvvocatoFlash, attivo in tutta Italia, potrai trovare un buon avvocato civilista in breve tempo.

1. Il bonus bebè

Istituito con l. 190/2014 all’art. 125 viene spiegato il fine del bonus e a chi è rivolto. Chiamato anche assegno alla natalità, questo aveva lo scopo di incentivare le nascite in Italia e aiutare le famiglie svantaggiate ad affrontare le spese per il bambino.

Ogni famiglia, nei primi momenti di nascita, dev’essere in grado di affrontare le numerose spese a partire da quelle alimentari fino a quelle igieniche e per questa ragione, il bonus serviva a dare una mano a chi forze economiche sostanziose non ne aveva.

Il bonus all’inizio era previsto per tutti quei bambini nati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2017, così da porre un limite alle famiglie che potessero far domanda e stabilendo le categorie a cui era rivolto.

Il bonus bebè è stato rinnovato con la legge di Bilancio del 2019 e il maxi emendamento omnibus, così da permettere ancora una volta di dare respiro alle spese. L’assegno erogato mensilmente dall’INPS è pari a una somma base di 80 euro, raddoppiabile per a chi ha un ISEE fino a 7.000 euro per una durata di 12 mesi.

Da precisare come il bonus non tocca il reddito complessivo familiare in quanto il suo fine è quello di dare un vero e proprio sostegno.

La novità introdotta dall’ultima legge di Bilancio è quella dell’aumento del 20% dell’assegno dal secondo figlio, per le famiglie con ISEE non superiore a 25.000 euro è previsto un assegno di 96 euro mentre, per le categorie con ISEE non superiore a 7.000 euro, un assegno mensile di 192 euro.

1.1 A chi è diretto il bonus bebè

L’assegno si rivolge a tutte quelle famiglie con ISEE fino a 25.000 euro annui, per i nuclei familiari di cittadini italiani o appartenenti a uno Stato membro dell’UE, o per nuclei familiari di cittadini stranieri con permesso di soggiorno residenti in Italia. Altro requisito è che il figlio naturale, legittimo o adottivo deve essere convivente con il genitore che presenta la domanda.

2. Inoltro della domanda e documenti per il bonus bebè

La domanda può essere presentata telematicamente sul sito dell’INPS accedendo con lo SPID o con il pin alla voce “Prestazioni e servizi” digitando “assegno bebè” si arriva alla pagina dedicata per entrare nel servizio.

Inoltre, è possibile inviare la domanda con l’aiuto di un Patronato di zona, o contattando il contact center dell’INPS al numero verde 803164 o da cellulare al numero 06164164.

I documenti da presentare sono documento d’identità, tessera sanitaria, ISEE del 2019, Modello SR163 compilato in tutte le sue parti.

Quest’ultimo consta di due fogli, una parte anagrafica e di scelta della prestazione (in questo caso bonus bebè) e la seconda parte in cui viene richiesto dove si vuole ricevere l’assegno pertanto, bisognerà inserire l’IBAN del conto corrente. Il modello deve essere controfirmato dalla Banca o dalle Poste Italiane e timbrato.

2.1 Scadenza del bonus bebè

La domanda dev’essere presentata entro 90 giorni dalla nascita del bambino o nel caso di adozione entro 90 giorni dall’ingresso nel nucleo familiare.

Fonti normative

Legge 190/2014

Hai un ISEE inferiore a 25.000 euro ma non ti hanno riconosciuto il bonus bebè? Necessiti di un avvocato specializzato? Vuoi avere maggiori informazioni sull’argomento e ti serve una consulenza online? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it
Attualmente sto eseguendo la pratica legale presso uno studio in materia civile
Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis