Ti inviamo in poche ore preventivi di avvocati specializzati

Raccontaci il tuo caso

Ricevi tre preventivi gratuiti

Scegli l'avvocato per te

Hai bisogno di un Avvocato?

Descrivi il tuo caso

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

I vantaggi di AvvocatoFlash

+4.000 avvocati in tutta Italia

Solo avvocati qualificati

+12.000 persone assisite nel 2018

Atti giudiziari cosa sono e quali sono

La raccomandata di colore verde, consegnata dal postino o dall’ufficiale giudiziario nella maggior parte dei casi rappresenta la notifica di un atto giudiziario.

< Diritto Civile   # AttiGiudiziari   # BustaVerde  

 atti giudiziari approfondimento avvocatoflash

Hai bisogno di un avvocato civilista? Tramite il servizio di AvvocatoFlash, attivo in tutta Italia, potrai trovare un buon avvocato civilista in breve tempo.

1. Cosa sono gli atti giudiziari e cosa contengono?

Gli atti giudiziari, oggetto di notifica, possono riguardare sia il processo civile che il processo penale che quello amministrativo. Tali atti provengono dal giudice, dalla cancelleria, dagli uffici o da un avvocato che notifica un atto del giudice.

Un atto giudiziario può contenere varie tipologie di documenti. Non sempre gli atti giudiziari contengono convocazioni a un processo in qualità di parti direttamente coinvolte, ma possono essere rivolti, ad esempio, al soggetto in qualità di testimone in merito a fatti riguardanti altre persone, dei quali è a conoscenza.

La caratteristica distintiva è che l’atto giudiziario viene inviato non nella consueta busta bianca ma in una busta di colore verde. Da non confondere però con altre comunicazioni amministrative, quali quelle inviate dal comune, dai carabinieri, dalla polizia, dalla Agenzia delle Entrate o dall’Inps, anch’esse inviate con busta verde.

2. Le tipologie di atto giudiziario

Gli atti giudiziari, come già specificato, possono essere penali, civili o amministrativi. Di seguito si riportano i principali atti giudiziari oggetto di notifica:

2.1 Atti giudiziari penali

  • Informazioni di garanzia: precisazione della data e dell’ora in cui è avvenuto un determinato fatto illecito;
  • Decreto di citazione in giudizio: notificato alla persona offesa dal reato e all’imputato;
  • Avviso di richiesta di archiviazione: notificato alla persona offesa;
  • Avviso di conclusione indagini preliminari: notificato all'indagato nel caso in cui non sia disposta l'archiviazione;
  • Decreto penale di condanna: destinato all'imputato;
  • Avviso di fissazione dell’udienza preliminare: notificato all'imputato e alla persona offesa dal reato;
  • Decreto di sospensione: destinato al condannato;
  • Ordinanza di condanna a pena pecuniaria: destinato al condannato.

2.2 Atti giudiziari civili

  • Citazione o ricorso: atti introduttivi del giudizio di primo grado;
  • Atto di Appello: atto introduttivo del giudizio di secondo grado;
  • Ricorso in Cassazione: giudizio di terzo grado;
  • Intimazione ai testimoni: intimazione ai testimoni di comparire in udienza;
  • Decreto ingiuntivo: intimazione al debitore di corrispondere una somma di denaro o di consegnare un bene mobile, entro il termine di 40 giorni dalla notifica;
  • Atto di precetto: invito rivolto al debitore a versare una somma entro 10 giorni;
  • Sentenza: provvedimento di natura decisoria con cui il giudice si pronuncia, definendo o meno il giudizio.

2.3 Atti giudiziari amministrativi:

  • Ricorso al T.A.R.: atto introduttivo al giudizio di primo grado;
  • Ricorso al Consiglio di Stato: atto introduttivo al giudizio di secondo grado;
  • Ricorso per ottemperanza: atto volto a conseguire l’attuazione delle sentenze passate in giudicato o esecutive e degli altri provvedimenti ad esse equiparati del giudice ordinario.

3. Cosa fare quando si riceve un atto giudiziario?

Quando si riceve la notifica di un atto giudiziario è sempre consigliabile ritirare la comunicazione ricevuta, in modo tale da conoscere nell’immediato il contenuto della busta e non incorrere in situazioni in cui non si è in grado di difendersi. Nel caso in cui, al momento della consegna da parte del postino, non è presente nessuno o c’è stato un rifiuto a ricevere l’atto, verrà lasciato un avviso di giacenza e la busta verrà depositata presso l’Ufficio di competenza per un periodo di 180 giorni per poi tornare al mittente. In questo caso, l’atto risulta correttamente notificato e quindi produce effetti a livello giuridico. La notifica, infatti, si considera perfezionata per il destinatario e l'atto si considera venuto a conoscenza, una volta trascorsi dieci giorni dall'invio della raccomandata contenente l'avviso del tentativo di consegna e della giacenza.

Quando l’atto viene consegnato a mano dall’ufficiale giudiziario e il destinatario è irreperibile il plico viene consegnato alla casa comunale.

Una volta aperta la busta verde e individuato il tipo di atto giudiziario è sempre consigliabile rivolgersi ad un legale per farsi assistere.

Martina Rapone

Hai ricevuto una busta verde e non sai cosa fare? Dall’avviso di giacenza pensi di aver ricevuto la notifica di un atto giudiziario? Hai dei dubbi sul contenuto della busta verde? Esponici il tuo caso. AvvocatoFlash ti metterà in contatto con i migliori avvocati online. Tre di loro ti invieranno un preventivo gratuitamente, e sarai tu a scegliere a chi affidare il tuo caso.


AvvocatoFlash.it

Hai bisogno di un Avvocato?

Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis