Atti Giudiziari

// Diritto Civile  

Hai ricevuto una busta verde e non sai di che cosa si tratta? Ciò che hai appena ricevuto è un atto giudiziario e capita almeno una volta nella vita di riceverne uno. Ecco che cos’è.

1. Che cosa sono gli atti giudiziari

Gli atti giudiziari sono quegli atti che hanno a che fare con il processo sia esso civile, penale o amministrativo. Sono quindi atti che possono provenire dal giudice, dalla cancelleria o dagli uffici giudiziari ma non è necessario che essi provengano direttamente da un’autorità giudiziaria (come per esempio il giudice) ma possono anche provenire da un avvocato che invia la temibile busta verde per notificare un atto del giudice.
Non sono atti giudiziari tutti gli altri tipi, anche se provengono da un organo amministrativo: quindi sono esclusi tutti quelli delle autorità amministrative come quelli del comune, della polizia, dei carabinieri, di Equitalia o degli enti regionali.

2. Come si possono riconoscere

Gli atti giudiziari possono essere ricevuti o tramite la posta o attraverso la consegna a mano dell’ufficiale giudiziario.

Si può riconoscere da un punto di vista visivo dal colore verde della busta.

All’interno della busta vi possono essere diversi tipi di atti giudiziari: è quindi necessario ricevere il plico per poter visionare il contenuto e a tale proposito bisogna ricordare che il rifiuto è rilevante ai fini giuridici in quanto la notifica risulta avvenuta esattamente come se si avesse ricevuto il plico e da quel momento vengono in essere anche gli effetti giuridici. Al contempo però il notificato, non ricevendo materialmente la busta, non verrà a conoscenza del contenuto e quindi non potrà difendersi oppure, come nel caso di un atto in cui si richiede di prendere parte ad un processo come testimone, si potrebbe incorrere nel pagamento di una multa o addirittura del cosiddetto accompagnamento coattivo.
Per questo è consigliabile evitare questa strategia ed accettare la busta.

Si può però intuire il contenuto della busta dal codice che vi è apposto sopra: i codici 76, 77, 78 o 79 riguardano gli atti giudiziari o le multe.

Le tipologie di atti del giudice che possono essere notificati sono: sentenze, ordinanze o decreti ingiuntivi. Qui di seguito vi è un elenco di possibili atti giudiziari divisi per materia:

Gli atti giudiziari civili possono essere:

- comunicazione dell’inizio di un procedimento giudiziario

- comunicazione di una fase del processo come per esempio l’atto di citazione, di ricorso, di appello o l’atto di ricorso per cassazione.

- L’atto di precetto

- L’atto di pignoramento

- L’ordinanza di sfratto per finita locazione o per morosità

- Litispendenza

- Ordinanza di connessione fra cause

- Ordinanza di dichiarazione di incompetenza del giudice

- Decreto ingiuntivo

Gli atti giudiziari penali possono essere:

- L’informazione di garanzia (atto con cui l’indagato e la persona offesa da reato ricevono nota della data e l’ora del fatto e delle norme penali violate. Inoltre vi è l’invito a nominare un difensore di fiducia).

- L’avviso della richiesta di archiviazione

- L’avviso della conclusione delle indagini preliminari.

- L’avviso di fissazione dell’udienza preliminare.

- Il decreto di citazione a giudizio.

- Ordine di esecuzione con decreto di sospensione.

- Ordinanza di condanna a pena pecuniaria

Mentre un esempio di atti giudiziari amministrativi è:

- Ricorso al T.A.R.

- Ricorso al consiglio di stato

- Ricorso per ottemperanza

3. Avviso di giacenza di una raccomandata

L’avviso di giacenza di una raccomandata è un avviso tramite raccomandata che poste italiane rilascia quando non trova a casa un destinatario a cui consegnare la busta verde.
Esso indica il codice dell’atto contenuto e il codice postale data e la firma del postino ma non il mittente: il codice dell’atto può aiutare a capire qual è il contenuto mentre il codice postale può aiutare a capire qual è il luogo di provenienza della raccomandata (inserendo il codice qui).
Per poter visionare il contenuto e capire chi è il mittente l’unico modo a disposizione è quello di andare presso l’ufficio postale e ritirare la raccomandata.
Non è conveniente non ritirare il plico perché decorsi 180 giorni vi è la compiuta giacenza ovvero il ritorno del plico al mittente segnato come notificato quindi produttivo di effetti.
Nel qual caso l’atto venga consegnato a mano da un ufficiale giudiziario ma il destinatario non l’ha ricevuto, il plico verrà consegnato alla casa comunale (ufficio del comune).

4. Quali sono i costi

Se devi inviare un atto giudiziario e vuoi sapere quali sono i costi a questo link troverai un elenco dei costi praticati da poste italiane
Qui, invece, troverai un link per il calcolo degli importi per la tassazione applicati dall’agenzia delle entrate.


AvvocatoFlash.it
+ 02 40 03 11 36 team@avvocatoflash.it
Accetta i Termini e le Condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy di AvvocatoFlash. I vostri dati verranno condivisi solo con gli avvocati che ti offriranno assistenza.

Richiedi Preventivi Gratis