Con il Decreto #iorestoacasa, gli italiani sono stati "obbligati" ad un periodo di isolamento o quarantena. L'ISS ci fornisce alcuni consigli utili da seguire per tenere l’aria pulita nelle nostre case.

Passano i giorni ma la situazione continua a non migliorare e pertanto sembra prolungarsi il periodo di isolamento o quarantena che vede gli italiani trascorrere le loro giornate, chiusi, tra le mura delle loro abitazioni.

L'Istituto Superiore Sanità (Iss) suggerisce alcuni consigli utili da seguire al fine di mantenere, nelle nostre case, l'aria più pulita rendendo quindi più igienico il periodo di reclusione nei propri ambienti domestici.

Questi suggerimenti sono utili in generale per tutti gli ambienti chiusi, quindi anche uffici, attività commerciali, trasporti, ecc.

coronavirus consigli per gli ambienti chiusi

Ecco, di seguito le suddette raccomandazioni:

1. Impianti di Ventilazione 

  • A casa:  munirsi di uno strofinaccio bagnato con una soluzione di acqua e sapone oppure con alcol etilico 75% e pulire con una certa regolarità le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori;
  • Negli uffici e nei luoghi pubblicipulire con una certa costanza i filtri dell'impianto di condizionamento e nell'eventualità sostituirlo con un filtro più efficiente; inoltre gli impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC) devono funzionare in maniera impeccabile ed è fondamentale mantenere sotto controllo i parametri microclimatici (es. temperatura, umidità relativa, CO2). Nei suddetti impianti deve essere eliminato completamente il ricircolo dell’aria.

2. Pulizia

  • È raccomandato prima di usufruire dei prodotti per la pulizia seguire attentamente tutte le istruzioni riportate sui flaconi e rispetta i dosaggi d’uso raccomandati (vedi simboli di pericolo sulle etichette). Munirsi acqua e sapone e/o alcol etilico 75% e/o ipoclorito di sodio 1%, guanti e/o dispositivi di protezione individuale ed effettuare la pulizia dei diversi ambienti, materiali e arredi.
  • Non mescolare tra loro i prodotti di pulizia con quelli che hanno al loro interno candeggina o ammoniaca.
  • Sia durante che dopo l’uso dei detergenti per la pulizia e la sanificazione, si rende necessario arieggiare gli ambienti.

3. Ricambio dell’aria

  • Arieggiare tutti gli ambienti in maniera quotidiana: casa, uffici, strutture sanitarie, farmacie, parafarmacie, banche, poste, supermercati, mezzi di trasporto.
  • Aprire ogni giorno le finestre privilegiando quelle più lontane dalle strade non maggior circolazione di veicoli quindi quelle più trafficate.
  • Ricordarsi di chiudere le finestre durante la notte.
  • Ottimizzare l’apertura in funzione delle attività svolte.

 

Fonte: Il Comunicato ISS