business development

Uno degli errori più grossi che, soprattutto in questa particolare fase delle professioni, possiamo commettere e quello di chiederci se la tecnologia sia o non sia utile o addirittura indispensabile.

Non sta a noi determinare il corso dell’evoluzione tecnologica e il passaggio al digitale, sia per le aziende, sia per le e i privati. È semplicemente un fatto.
La sfida, per chi come noi vuole realizzarsi da Professionista, è quella di capire come usare questi strumenti a vantaggio nostro e del nostro cliente. Nel concreto, vi è capitato di chiedervi o sentirvi chiedere se sia meglio lavorare in presenza o video? La domanda appare legittima e la tentazione di rispondere in un senso o nell’altro è grande.

Ma la questione è un’altra: non importa cosa preferiamo, saremo esposti ad entrambe le circostanze e se consideriamo il video una versione limitata della presenza non faremo che auto-limitarci.

Se invece consideriamo il video una condizione particolare, con vincoli e opportunità specifici dello strumento potremo usarlo al pieno del suo potenziale, da una parte, ed esprimere noi stesse e stessi a nostra volta al massimo del nostro potenziale. La sfida però non consiste “semplicemente” nell’accettare la tecnologia e digitalizzazione della Professione. Spiamo piuttosto chiamate e chiamati a ridisegnare la professione tenendo conto degli strumenti che abbiamo a disposizione.

Questa ri-progettazione non si limita all’utilizzo di un qualche software che ci fa risparmiare tempo, ma a un vero e proprio ripensamento di quando e come generiamo quale valore per il cliente. In futuro, se non già oggi, cosa il cliente riterrà un valore e cosa una commodity? Quali attività ha senso che siano realizzate da un/a Professionista e quali, consistendo di mera esecuzione di protocolli standard, potranno essere delegati a un processo automatizzato del tutto o in parte.

E chi ha senso che eroghi questi servizi standard? Chi saprà sfruttare al massimo l’innovazione, ma ancora prima comprendere su quali progetti, mandati e clienti abbia senso investire, godrà di un significativo vantaggio competitivo.